Sei in Archivio bozze

Vela

Pietro Bianchi e Namib: trionfo parmigiano alla Barcolana (Classic)

14 ottobre 2018, 22:24

Pietro Bianchi e Namib: trionfo parmigiano alla Barcolana (Classic)

Trionfo parmigiano alla Barcolana Classic con Pietro Bianchi (socio e consigliere dello Yacht Club Parma) e la sua Namib.  Al timone il campione triestino della vela Mauro Pelaschier. Un successo prestigioso, visto che la Barcolana è una storica regata velica internazionale che si tiene ogni anno nel Golfo di Trieste nella seconda domenica di ottobre, conosciuta per essere la regata più grande al mondo: 2.101 partecipanti  l'anno scorso, 2.800 in questa edizione, la numero 50. Caratteristica anche la formula che la contraddistingue e la rende un evento unico nel panorama velico internazionale: su una singola linea di partenza infatti si ritrovano a gareggiare fianco a fianco velisti professionisti e semplici appassionati, su imbarcazioni di varie dimensioni che vengono suddivise in categorie a seconda della lunghezza fuori tutto. Il trionfo di Bianchi è nella categoria Classic, dedicata alle imbarcazioni storiche. Bianchi è armatore di “Namib”, sloop in legno di 12 metri varato nel 1967 dai Cantieri Sangermani di Lavagna. Negli ultimi cinque anni ha preso parte e vinto numerose regate nel circuito delle barche d’epoca, tra cui il Trofeo Panerai nel 2014 (Video). 

Di solito la barca si trova ormeggiata alle Grazie di Portovenere, ma in occasione della Barcolana n.50 è arrivata fino a Trieste dopo un impegnativo trasferimento, lungo quasi tutta la costa italiana percorrendo diverse centinaia di miglia marine. Un successo prestigioso anche per lo Yacht Club Parm, club sorto dieci anni orsono, che ha saputo cogliere in poco tempo un buon numero di successi nel mondo delle regate d'altura, nonostante si trovi lontano dal mare. Alla Barcolana ha partecipato anche un'altra imbarcazione parmigiana, Enjoy T. di Alessandra Serranova. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA