Sei in Archivio bozze

Fontanellato

Caccia ai ladri sull'auto rubata e con targa clonata

24 ottobre 2018, 07:00

Caccia ai ladri sull'auto rubata e con targa clonata

CHIARA DE CARLI

FONTANELLATO Caccia ai ladri lunedì sera nelle strade della Bassa con Polizia Locale e Carabinieri sguinzagliati alla ricerca di un’Audi A3 di colore chiaro con a bordo tre uomini.

L’auto, che si è mossa tra Busseto e Fontanellato prima di arrivare ad imboccare l’autostrada a Fidenza e far sparire le proprie tracce, è stata «pizzicata» al calare del sole da una delle telecamere Ocr posizionata lungo le strade della Bassa. L’immagine è «rimbalzata» in tempo reale, insieme alla segnalazione dell’anomalia, sugli schermi della centrale operativa attirando così l’attenzione delle forze dell’ordine sulla vettura.

E’ bastata a quel punto una verifica più approfondita per avere chiaro il quadro della situazione: all’auto, con buona probabilità rubata nei giorni scorsi, era stata applicata la targa «clonata» da un altro veicolo, un «trucco» utilizzato sempre più frequentemente per non incappare nei controlli fatti lungo le strade con il Targa System.

Con la targa di un mezzo «in regola», magari di una macchina appartenente a una flotta aziendale, infatti, è difficile essere fermati per la contestazione dell’assicurazione scaduta o la mancata revisione del mezzo, e i malviventi possono avere un gioco più facile nei movimenti.

Lunedì sera, però, la strategia è stata mandata all’aria dagli occhi elettronici e i furti tentati lungo il percorso sono stati tutti sventati.

Probabilmente i malviventi stavano agendo con il supporto di complici che, rimanendo in contatto con loro, tenevano d’occhio i movimenti delle forze dell’ordine e sono stati quindi sempre pronti a fuggire prima di essere raggiunti.

A Fontanellato l’ultimo tentativo per non dover rientrare a mani vuote è stato quasi intercettato dai residenti della zona presa di mira che si sono accorti della precipitosa fuga dei tre dal cortile di un’abitazione e hanno potuto fornire anche una descrizione dei balordi.

Proprio nell’ultima settimana l’attenzione rivolta alla prevenzione dei furti nelle abitazioni delle zone più vicine ai caselli autostradali di Pontetaro e Fidenza è stata alzata al massimo e i diversi furti di automobili avvenuti, con vetture scelte tra i modelli più utilizzati e spesso «scambiate» con altre simili abbandonate nei posteggi, avvalorano la tesi che ad essere in azione sul territorio siano bande organizzate e non ladruncoli occasionali.

Il consiglio che arriva dalle forze dell’ordine è quindi quello di chiudere sempre accuratamente porte e finestre, lasciare accesa una luce in casa se ci si deve assentare dopo il calare del sole, segnalare al 112 l’eventuale presenza di mezzi sospetti.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal