Sei in Archivio bozze

BEDONIA

Addio alla maestra Dina Antonelli

25 ottobre 2018, 07:00

Addio alla maestra Dina Antonelli

GIORGIO CAMISA

BEDONIA La maestra Dina Antonelli in Lagasi è mancata in una stanza dell'ospedale Santa Maria di Borgotaro dove era ha da poco ospite per cure ed accertamenti. La maestra Dina aveva 92 anni, era alla vigilia del suo 93 compleanno quando è morta, infatti era nata a Borgotaro il 28 ottobre del 1926 dopo una vita dedicata alla famiglia che ha lasciato nel dolore e nello sconforto, insieme a loro i suoi tantissimi alunni e l'intera comunità di Bedonia. Con lei si chiude una delle pagine più importanti della Valt Taro e della Val Ceno, una donna che ha insegnato a leggere e scrivere almeno due generazioni, da lei hanno ricevuto oltre l'istruzione scolastica anche uno stile di vita che ha sicuramente lasciato un segno profondo sulla loro formazione. Diplomata appena dopo la guerra ha iniziato subito quella che sarebbe stata la professione della sua vita. La scuola era per lei la seconda casa, non badava alle fatiche, si impegnava e sfidava ogni avversità pur di realizzare i suoi progetti: prima con le scuole serali per adulti poi come supplente ed infine a tempo indeterminato per concludere la sua missione a Montarsiccio di Bedonia. La sua è stata una vita esemplare, tra le tante scuole ha insegnato a Tombeto di Albareto, a Case Fazzi a Tarsogno di Tornolo, a Pilati, Scopolo, Romezzano e Motarsiccio di Bedonia e poi scuole serali e supplenze in altrettante località della montagna. Ieri in tantissimi commentavano davanti alle locandine che annunciavano la sua scomparsa, ricordavano con affetto la loro educatrice – «la Signora Maestra Dina era molto sensibile e attenta, un'insegnante preparata che amava profondamente i suoi alunni» -. Alcuni abitanti dell'Alta Val Ceno la ricordavano anche quando d'inverno salive nelle frazioni di Romezzano, Scopolo e Pilati accompagnata da un taxista con la borsa dei libri stracolma, quaderno e matite per i ragazzi e in qualche occasione anche con i fiammiferi e qualche pezzo di legna per accendere la stufa. Ora si era ritirata nella sua casa di Bedonia insieme all'inseparabile marito Mario Lagasi ex partigiano del Penna e si dedicava alla lettura ma non perdeva mai di vista i suoi scolari dei quali conosceva ancora nomi, cognomi ed età. Oggi alle 10 nella chiesa parrocchiale di Sant'Antonino di Bedonia i funerali. La maestra Dina Antonelli lascia il marito Mario, le figlie Mariangela e Patrizia, i generi ed i 5 nipoti, l'amatissimo pronipote e una comunità che ricorderà a lungo la loro signora maestra Dina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal