Sei in Archivio bozze

ASILI GRATIS

«Esportare il modello Fontevivo»

27 ottobre 2018, 11:00

«Esportare il modello Fontevivo»

CHIARA DE CARLI

FONTEVIVO Un confronto utile a fare il punto sulla possibilità di fare rete tra i Comuni, per arrivare a offrire ai cittadini l'opportunità di mandare i loro figli all'asilo nido gratuitamente, quello che si è tenuto nei giorni scorsi a Fontevivo e che ha visto partecipare sindaci ed assessori dei Comuni della provincia. L'obiettivo condiviso dagli amministratori presenti all'incontro è quello di arrivare a produrre un documento programmatico da portare all'attenzione dell'Assessore Regionale per il Welfare, con la proposta che i fondi stanziati a livello europeo, statale e regionale nell'ambito dei servizi educativi per l'infanzia vengano distribuiti non in base al numero di iscritti al servizio ma servano a finanziare progetti ben definiti.

A presentare l'esperienza di Fontevivo, che già da questo anno scolastico finanzia con risorse di bilancio l'esenzione dal pagamento della retta per le famiglie con Isee inferiore ai 19mila euro, è stata la responsabile dei Servizi alla Persona, Daniela Calzi, che ha fatto una panoramica sui dati più significativi della Regione Lombardia, dove l'asilo nido gratis è già una realtà, e quelli del Comune di Fontevivo dove 11 dei 35 iscritti potranno usufruire dell'opportunità offerta con un risparmio medio per famiglia di circa 227 euro al mese.

«Dal dibattito sono emerse diverse idee e soluzioni per produrre servizi fondamentali per le nostre famiglie unitamente alla volontà di favorire il mantenimento o il reintegro nel mondo del lavoro delle neomamme – ha sintetizzato il capogruppo di maggioranza fontevivese Andrea Zorandi -. Si sono evidenziate le molteplici esigenze dei vari Comuni della Provincia con l'importante condivisione finale della necessità di sollecitare la Regione ad individuare nell'ambito delle azioni del Programma Operativo Regionale, maggiori “fondi strutturali”, anche di provenienza europea, per finanziare distinte iniziative e progetti con i quali favorire la qualificazione, il consolidamento e l'accesso ai servizi educativi per l'infanzia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal