Sei in Archivio bozze

Medesano

270mila euro per strade, marciapiedi e autovelox

28 ottobre 2018, 06:00

270mila euro per strade, marciapiedi e autovelox

L'applicazione dell'avanzo di amministrazione, 200mila euro che grazie a una nuova circolare ministeriale possono essere utilizzati a favore del territorio e le scelte strategiche all'interno del Dup 2019/2021, hanno dato il via alla discussione dell'ultimo consiglio comunale di Medesano.

LE SCELTE

L'amministrazione ha fatto le sue scelte sull'impiego dei fondi: 6mila euro andranno nell'acquisto di due box omologati per autovelox da posizionare in via Ghiaie come da sollecitazione di molti cittadini preoccupati della forte velocità delle auto che transitano sul tratto; i restanti 194mila saranno impegnati nella manutenzione e asfaltatura delle strade, partendo dalle situazioni di maggiore urgenza e criticità come strada dei Ferrari, strada Marchi e alcune vie del comparto 4 novembre.

L'AGGIUNTA

«Abbiamo aggiunto a questa cifra 70mila euro del nostro bilancio per interventi sulla segnaletica orizzontale - ha precisato l'assessore Barbieri – per le panchine e il rifacimento del marciapiede in località Cornaccina. Partiremo subito con i lavori».

IL SINDACO

«Si tratta di investimenti sostenibili, cerchiamo di non “pesare” sulla cassa del prossimo anno», ha detto il sindaco Ghidini rispondendo alle osservazioni di Bianchi capogruppo di minoranza che ha parlato di «impostazione penalizzante e scarsità di risorse impiegate a causa di una condotta poco brillante di questi anni di amministrazione».

MURO CONTRO MURO

A pochi mesi dalle elezioni muro contro muro anche sulla visione di futuro, sulle prospettive e le relazioni da costruire. «Siete mancati all'appuntamento con le decisioni importanti, strategiche in materia infrastrutturale, di sviluppo e crescita, oltre ad aver ridotto gli impegni anche nei settori della cultura e del sociale – ha affondato Bianchi – nessun passo avanti sulla realizzazione tangenziale, sul casello dell'autostrada, sull'area produttiva a ridosso del ponte verso Collecchio. Questi sono i progetti che contano, non bisogna restare al palo. Il Dup è scritto con la stessa mano di 5 anni fa, manca di visione».

Il primo a rispondere è stato il sindaco Ghidini: «Questa amministrazione ha investito risorse e operato scelte decisive in molti settori. Mi sembra singolare che dopo il deserto che abbiamo trovato si facciano appunti su cultura e sociale dove l'ottimizzazione dei costi si è sposata con un'elevata qualità delle proposte e dei servizi. Anche sulla tangenziale si sono aperte delle opportunità che vedremo come potranno concretizzarsi. Si tratta di processi lunghi come insegnano realtà vicine alla nostra».

PIANIFICAZIONE

Sulla pianificazione territoriale è intervenuto il capogruppo Giampaolo Cantoni: «La grande area di oltre 330mila metri quadrati scelta dalla precedente amministrazione ha bisogno di un progetto che raccolga energia ben oltre i confini locali – questa la sua analisi.

LA PROPOSTA

A cui ha aggiunto una proposta: «Penso che si debba lavorare a un piano ambizioso che metta in rete la Regione e il governo e coinvolga ad esempio Ferrovie e Autocisa con l'obiettivo di realizzare un polo intermodale per il trasporto delle merci dal mare all'asse padano».

M.M.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal