Sei in Archivio bozze

STRADA QUARTA

Ladri in camera: minacciata con un cacciavite

02 novembre 2018, 06:01

Ladri in camera: minacciata con un cacciavite

LAURA FRUGONI

«Mi sono piombati due ladri in camera da letto. Uno mi ha puntato addosso un cacciavite...».

La voce non smette di tremare, ma il racconto della sua notte da paura scorre lucidissimo. Non scomodiamo Halloween, nulla c'azzecca: sempre e solo colpa dei ladri.

La palazzina dove abita è in strada Quarta, tutt'altro che isolata. Lei è una bella ragazza di trent'anni: moldava, fa la barista, la chiamiamo Alessia, (nome inventato, precauzione più che comprensibile).

«Alle 20,30 ero già a casa dal lavoro, avevo chiuso tutte le tapparelle. Alle dieci di sera ero nella mia camera, già a letto con la tv accesa e l'iPhone tra le mani. No, non ero sola in casa: nell'altra camera in questi giorni dorme una mia parente. E' per questo che, quando ho sentito quel rumore forte in cucina, non mi sono preoccupata più di tanto. Pensavo fosse stata lei».

Purtroppo s'era sbagliata, Alessia: la coinquilina continuava a dormire tranquilla, mentre una mano furtiva apriva la porta finestra. Erano in due, arrivati dal cortile sul retro della palazzina: l'appartamento è al piano rialzato, piuttosto altino rispetto al suolo: dovevano essere esperti nell'arrampicata. Da come si sono mossi, chissà quante volte l'hanno già fatto. La tapparella sollevata senza fatica, non c'è stato nemmeno bisogno di rompere il vetro della porta finestra, l'hanno staccato dalle guarnizioni e sfilato dalle guide.

Una volta dentro casa, dalla cucina hanno attraversato il salotto e si sono diretti sparati in camera di Alessia. Il tempo di vedere la porta che si apriva e quei due tizi mai visti le si sono parati davanti. «Uno teneva il cacciavite in mano e me lo puntava addosso, l'altro ha cominciato ad aprire i cassetti. Dicevano solo: “i soldi, i soldi e volevano anche il telefonino”. Ero terrorizzata, mi sembrava un film. Uno ha cominciato ad aprire i cassetti, poi quando ho visto che si avvicinava al comodino, ho cominciato a gridare “aiuto, non sono sola in casa”».

Il contrattempo li ha spiazzati: probabilmente hanno pensato che due persone da tenere a bada erano troppe. Rapido dietro-front per ritornare da dov'erano venuti: due fantasmi, che la parente di Alessia ha fatto in tempo a intravedere di profilo e poi di schiena mentre scappavano dal corridoio. La giovane barista invece li ha visti piuttosto bene, pur nella penombra della stanza illuminata solo dal chiarore del piccolo schermo: «Non avevano il volto coperto. Entrambi sui 25-30 anni, vestiti di nero. Hanno pronunciato poche parole ma secondo me erano dell'Est, forse moldavi come me. Forse due nomadi. Uno ce l'ho ancora davanti agli occhi: magrolino, capelli corti scuri, un po' di barbetta».

Il blitz è stato velocissimo: non più di un minuto, assicura Alessia: il tempo di vederli saltar giù dal balcone e sparire nel buio e s'è attaccata al telefono. «Ho chiamato il ragazzo con cui sto uscendo in questo periodo e subito dopo i carabinieri».

Una gazzella è arrivata in strada Quarta. «Mi hanno invitato ad andare a fare denuncia: sono andata in caserma stamattina ma c'era gente in fila e ho rinunciato. Tornerò domani. Stanotte non ho chiuso occhio: continuavo a pensare che li avevo visti in faccia, “magari tornano per farmi del male”. Mi sono chiusa a chiave in camera. Ancora adesso ho paura a entrare in casa».

Ha appeso un foglietto sul portone della palazzina. «A tutti i condomini, ieri sera mi sono trovata due ladri in camera...». State in campana: un consiglio universale, di questi tempi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal