Sei in Archivio bozze

Piazza della Pace

Bocconi sospetti: proprietari di cani in allarme

25 novembre 2018, 06:00

Bocconi sospetti: proprietari di cani in allarme

Chiara De Carli

Aumenta la preoccupazione tra i proprietari di cani che frequentano il centro per il ritrovamento di pezzi di spugna, pane e mais accanto alle reti che delimitano il cantiere sul prato di piazza della Pace. «Bocconi avvelenati» secondo alcuni, rifiuti abbandonati da qualche incivile secondo altri: fatto sta che sono sempre di più coloro che non si sentono tranquilli e, attraverso la pagina Facebook dedicata alle segnalazioni e con l’app «Shelly», stanno lanciando l’allarme a chi ha un amico peloso da proteggere.

Ma se qualcuno vede come positivo il fatto che l’area non sia stata delimitata come spesso avviene dopo le segnalazioni alla municipale e i controlli, altri sostengono che la questione venga presa sotto gamba.

Già una settimana fa, infatti, una residente della zona avrebbe rivelato di avere ricevuto minacce, proprio il giorno prima della comparsa dei primi presunti bocconi, «da qualcuno che trascorre gran parte della giornata sul prato e che sembra non gradire la presenza dei quattrozampe».

Intanto la preoccupazione dei proprietari di cani corre sui social.

I rifiuti, comunque, sono stati rimossi dal personale addetto alla pulizia, ma sono bastati pochi giorni perché le spugne e il pane si ripresentassero «puntuali» all’appuntamento con la passeggiata.

Ma ormai tutti i residenti della zona sono sul «chi vive» e la preoccupazione si è spostata su altri animali.

Dai piccioni, che mangiando cibo avvelenato potrebbero andare a morire sui tetti, nelle grondaie o sui balconi delle case vicine, ai cani antidroga che periodicamente vengono portati nello spazio verde del centro per cercare le «scorte» nascoste dagli spacciatori di droga.

Un rischio che, in realtà, le unità cinofile non corrono poiché vengono appositamente addestrati a non cibarsi di nulla, pur appetitoso che sia, che non venga dalle mani del loro conduttore.

In attesa che venga chiarito se i rifiuti lasciati nella centralissima piazza di Parma siano avvelenati o meno, il consiglio per tutti i proprietari di cani è sempre quello di condurre il proprio amico a quattrozampe al guinzaglio, magari anche con la museruola, e tenerli sempre d’occhio durante la passeggiata.