Sei in Archivio bozze

VIABILITÀ

Nuovo varco elettronico tra borgo Giacomo Tommasini e via Nazario Sauro

29 novembre 2018, 06:02

Nuovo varco elettronico tra borgo Giacomo Tommasini e via Nazario Sauro

Pierluigi Dallapina

Per chi non è in regola con il permesso, girovagare in macchina per le strette vie del centro storico diventa sempre più complicato, dato che a breve entrerà in funzione un nuovo varco elettronico che dovrà «proteggere» via Nazario Sauro e borgo Giacomo Tommasini dall'accesso dei non autorizzati.

«Questo è il primo varco posto a tutela di un'isola ambientale e, a differenza di quelli che sorvegliano le zone a traffico limitato, attivi solo in determinate fasce orarie, sarà sempre acceso, 24 ore su 24, sette giorni su sette», avverte Tiziana Benassi, assessore con delega all'Ambiente e alla Mobilità.

I lavori di installazione del varco - che sarà posizionato all'angolo fra borgo Giacomo Tommasini e via Nazario Sauro - termineranno nei prossimi giorni e, una volta accese, alle telecamere verrà assegnato un periodo di prova di 30 giorni, durante i quali la presenza della polizia municipale servirà ad informare gli automobilisti.

Il varco avrà il compito di multare chi accede senza autorizzazione all'isola pedonale già esistente e attualmente presidiata, in modo saltuario, dagli agenti della municipale.

«Il varco controllerà chi accede illegittimamente all'isola ambientale, ma tutelerà anche i pedoni e promuoverà il piccolo commercio», spiega l'assessore, facendo notare che gli unici autorizzati a passare sotto l'occhio elettronico saranno gli automobilisti già in possesso del permesso per l'isola ambientale, mentre il solo permesso per le ztl non sarà sufficiente a schivare la multa. «Stiamo studiano la possibilità di attivare, nel corso del 2019, anche un secondo varco per isola ambientale in via Cavour», prosegue l'assessore, per poi annunciare la creazione di «un varco per monitorare le merci in uscita dal centro storico».

Le telecamere dovrebbero essere posizionate al termine di via Repubblica e controlleranno l'orario di uscita dei vari furgoni che accedono alle vie del centro per consegnare la merce agli uffici e alle varie attività commerciali e di ristorazione. «In questo modo - conclude Benassi - vogliamo verificare se il tempo di permanenza in centro è coerente con quello di consegna».

Tornando al capitolo varchi, i dati in possesso di Giovanni Bacotelli, amministratore unico di Infomobility, dimostrano che, al 30 settembre, le sanzioni rilevate sono 78.390, di cui 40.685 relative ai varchi posti a tutela delle ztl, e 37.705 per i varchi posizionati lungo le corsie preferenziali degli autobus. L'anno scorso il numero totale delle sanzioni dai varchi era 77.157, di cui 34.682 dalle telecamere delle ztl.

L'incremento delle sanzioni per le ztl deriva dall'istituzione, a maggio, del nuovo varco in piazzale Salvo D'Acquisto, che ha già rilevato 4.500 accessi non regolari. In aumento anche le sanzioni dal varco di viale Mariotti, passate dalle 18.600 dell'anno scorso a 20.500 e da quello in viale Falcone, passato da 13mila a 15.800.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal