Sei in Archivio bozze

FORNOVO

Oggi l'addio a Sara, volontaria per missione: aveva 47 anni

10 dicembre 2018, 06:00

Oggi l'addio a Sara, volontaria per missione: aveva 47 anni

FORNOVO Un profondo cordoglio ha accompagnato la notizia della prematura scomparsa, a soli 47 anni, di Sara Barozzi.

Una grave malattia, in pochi mesi ha colpito, come un fulmine a ciel sereno, la vita tranquilla di una famiglia, dedita al lavoro e alla solidarierà, senza lasciarle scampo.

Nata a Fidenza, Sara si era trasferita nel fornovese nel ‘99, in seguito al matrimonio con Pier Luigi. Per diversi anni la coppia ha vissuto a Ramiola per poi trasferirsi a Riccò, nella casa di famiglia.

Da tempo Sara lavorava come impiegata nella cooperativa Lasse, con sede a Fornovo, che si occupa di servizi culturali e sociali. L’attenzione al sociale non era per Sara solo un aspetto della sua professione, ma faceva parte della sua personalità, di una sensibilità che la portava ad aiutare il prossimo, i minori in particolare.

Pur non avendo figli aveva infatti trovato il modo di esprimere al meglio il suo senso materno e il suo amore per i bambini. Da tempo collaborava attivamente con l’associazione Help For Children di Parma, che si occupa dell’accoglienza dei bambini bielorussi, vittime del disastro di Chernobyl. Ogni anno Sara e il marito accoglievano nella loro casa i bambini ospiti, rimanendo in contatto con le famiglie.

Una rete di affetto costruita nel tempo, che ha raggiunto Riccò anche in questi giorni: tanti messaggi di cordoglio sono arrivati dalla Bielorussia che era stata meta, nella primavera scorsa, di una missione umanitaria, alla quale Sara aveva partecipato, anche come membro del consiglio di Help for Children: un impegno assiduo, quello con l’associazione, che la vedeva sempre in prima fila.

«Sara - ricorda il presidente di Help For Children, Giancarlo Veneri - era una volontaria a tutto tondo. L’accoglienza della bambina bielorussa, che ora ha compiuto diciassette anni, è stato il primo approccio con l’associazione alla quale si è sempre più legata, entrando a far parte del direttivo e rendendosi attiva e partecipe a tutte le nostre iniziative, sempre in punta di piedi, con il garbo e la dolcezza che la caratterizzavano».

Sara ha lasciato il marito Pier Luigi, la mamma Giulia, il papà Erio, la suocera Luisa, gli zii Rina e Celso, i cognati Mirco e Nadia con l’adorata Laura. I funerali si terranno questa mattina, alle 10,30, con partenza dalla sala del commiato di via di Vittorio per la chiesa di Riccò e quindi al cimitero di Vizzola.

Do.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal