Sei in Archivio bozze

A Monticelli

Senza patente e ubriaca provoca un incidente

11 dicembre 2018, 06:00

Senza patente e ubriaca provoca un incidente

Di infrazioni al Codice della strada, guidando sbadatamente, se ne possono commettere molte. Ma difficilmente in una volta sola. E per di più, tutte così gravi.

Eppure, la residente di Monticelli che nel pomeriggio di domenica ha urtato con la propria Fiat Punto una Daihatsu guidata da un diciottenne di origine straniera c'è riuscita. E se non è un record poco ci manca. Ma non è un primato di cui andare orgogliosi.

Tutto sì è svolto in una manciata di minuti nel tardo pomeriggio quando, appunto, la Fiat con al volante la donna, in via Montepelato ha urtato l'utilitaria condotta dall'immigrato.

La dinamica è ancora da chiarire ma subito si è capito, per fortuna, che non era successo nulla di grave: le carrozzerie erano, è vero, un po' ammaccate e lo straniero lamentava qualche dolore ma nulla di più.

Tutto bene allora? Non proprio. Perché mentre si aspettavano le forze dell'ordine per i rilievi del caso la Punto della donna, stranamente, è scomparsa. E si è intuito che ci fosse qualcosa di poco chiaro. Un sospetto che è diventato certezza quando l'arrivo dei carabinieri di Langhirano, in servizio di controllo in quel momento nella zona, ha permesso di chiarire il giallo. Svelando il record di infrazioni.

I militari infatti hanno iniziato una veloce ricerca e sono arrivati all'autista: la donna di cui abbiamo parlato. Lei era nei pressi del luogo dell'incidente. Ma la macchina dove era finita? Un dubbio svelato quando si è capito che la Punto era stata spostata e portata sotto casa della donna dal compagno di lei. Che l'aveva vista sotto choc ma, soprattutto, sapeva che non avrebbe dovuto guidare.

Un accertamento al terminale ha permesso infatti di chiarire che la donna era priva di patente e che la vettura non era stata sottoposto a revisione. Non solo: anche l'assicurazione era scaduta da tempo. E come se non bastasse un analisi del sangue ha evidenziato che la donna si era scolata qualche bicchiere di troppo. E il suo tasso alcolico era di 0.60 grammi/litro, superiore quindi al tetto massimo stabilito dalla legge che è di 0.50 grammi/litro.

Fatta la conta delle infrazioni è iniziata quella delle multe: per lei sono state emesse le sanzioni previste per le violazioni del Codice della strada a cui si è aggiunta quella per la guida in stato di ebbrezza. Non si è configurata invece l'omissione di soccorso perché la donna, di fatto, non si era allontanata. Lei era rimasta sul posto mentre il compagno spostava la macchina. E quindi almeno quel guaio l'ha schivato.

Non ha potuto invece evitare un transito in ospedale il giovane straniero che è stato dimesso con una prognosi di cinque giorni. I rilievi dei carabinieri, visto che la Fiat era stata spostata hanno potuto solo parzialmente ricostruire la dinamica dello scontro e le responsabilità. Ma dopo un simile cumulo di contravvenzioni forse non c'era molto altro da aggiungere.

lu.pe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal