Sei in Archivio bozze

Provocazione

Quel cartello con le corna

16 dicembre 2018, 05:00

Quel cartello con le corna

DAVID VEZZALI

Spuntano due corna nel segnale di senso vietato che si trova in via al ponte Caprazucca, all’angolo con borgo Girolamo Cantelli. Chi le ha aggiunte al cartello originale? La risposta è facile: è stato Clet (che di cognome fa Abraham), artista francese di nascita ma residente da anni a Firenze, noto in Italia e all’estero per la sua passione di applicare pellicole colorate adesive sui segnali stradali delle città.

Nel 2014 aveva «ritoccato» diversi cartelli anche nel centro storico di Parma e così ha fatto ancora recentemente, in occasione di una fugace esposizione dei suoi lavori in una galleria d’arte cittadina. «L’adesivo con le corna aggiunte al senso vietato - spiega Leonard Abraham, figlio di Clet - è stato studiato per Madrid, dove l’abbiamo applicato su una decina di segnali, inserendoci così in un dibattito molto sentito in Spagna, dove la popolazione è divisa tra favorevoli e contrari alla corrida. Le corna rappresentano un toro che si oppone ai suoi obblighi, come in generale il lavoro di mio padre si oppone a un’autorità calata dall’alto e indiscutibile, che si esprime per mezzo dei segnali stradali. La passione di mio padre consiste nel rendere la segnaletica più “simpatica”, perché i cartelli, in fin dei conti, sono monotoni e non attirano l’attenzione di chi guida. L’adesivo colorato occupa una piccola parte del cartello e non disturba il significato originale del messaggio. Il segnale non è imbrattato, perché la pellicola può essere rimossa con facilità».

I cartelli che Clet ha modificato nel 2014 a Parma sono ancora visibili nelle strade. «Da Parma - dice Leonard – non sono arrivate sanzioni né “grane”, come invece è successo in altre città». Perché l’attività di Clet, in fin dei conti, «legale» al cento per cento non è. In questi giorni l’artista si trova negli Stati Uniti per «studiare» la situazione: dopo tante città italiane, europee ed asiatiche, vuole trasformare i segnali stradali anche in America.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal