Sei in Archivio bozze

L'INTERVISTA

Casa: "Turismo in crescita del 10% quest'anno a Parma"

21 dicembre 2018, 06:02

Casa:

GIAN LUCA ZURLINI

Il numero dei turisti a Parma e nella sua provincia è aumentato di circa il 10% nei primi dieci mesi del 2018 (gennaio-ottobre) rispetto al medesimo periodo del 2017.

In particolare, la crescita, nel dato che si riferisce ai pernottamenti, quindi a turisti che sono rimasti almeno una notte a dormire sul territorio, è stata del 10 per cento considerando tutta la provincia e del 9,7 in città. In controtendenza ci sono soltanto Salsomaggiore (-1,9 per cento, ma con un aumento del 18 per cento di arrivi dall'estero) e l'Appennino con un un -11,7%.

CASA: «DATI IMPORTANTI»

L'assessore al Turismo del comune di Parma Cristiano Casa esprime soddisfazione per questi numeri: «Considerato che si tratta di rilevamenti ufficiali della Regione significa che si conferma la tendenza dell'accresciuta attrattività turistica di Parma. Ma quello che è importante è che la crescita di pernottamenti è pressoché identica fra la città e la provincia. E questo vuol dire che la politica di promozione che stiamo portando avanti da qualche anno, legata soprattutto al territorio e alle sue eccellenze nel campo del “food” e dell'arte, sta funzionando bene».

I PAESI DI PROVENIENZA

Per quanto riguarda i turisti stranieri, il paese leader rimane la Francia, seguita da Germania e Stati Uniti, questi ultimi in forte aumento del 17 per cento. «Anche questi - prosegue Casa - sono numeri importanti, perché per quanto riguarda i paesi esteri è importante che a Parma ne arrivino sempre di più da paesi europei ad alto reddito come appunto sono Francia, Germania e Regno Unito, che allo stesso tempo conoscono già le nostre eccellenze gastronomiche e a cui dobbiamo far conoscere le nostre bellezze artistiche e culturali. Importante è anche la crescita della Svizzera, un paese su cui abbiamo puntato anche con iniziative mirate nel corso del 2018, mentre l'aumento di arrivi dagli Stati Uniti fa piacere perché inserisce sempre più Parma in un circuito di visite in Italia per chi arriva da lontano».

I PROGETTI PER IL 2019

«I progetti e i programmi per il 2019 li presenteremo in modo articolato a gennaio. Però posso già dire che il tema sarà quello della città della gastronomia, ma con un'attenzione particolare, in vista di Parma 2020, anche al filone della cultiura. Per quanto riguarda gli eventi di punta, saranno il fuorisalone di Cibus, e il settembre gastronomico, che in questo 2018 ci ha dato un ottimo riscontro, oltre ovviamente al Festival Verdi, evento ormai sempre più consolidato nel calendario anche internazionale».

VERSO PARMA 2020

L'assessore Casa sottolinea poi che «il 2019 avrà due obbiettivi: preparare la città al 2020, anno in cui, grazie al fatto di essere capitale della Cultura italiana, dovremo avere il punto di partenza vero di Parma come città turistica, e allo stesso tempo quello di fare della città e della provincia anche una meta da scoprire per i turisti italiani, in particolare quelli in arrivo dalle grandi città. E il lavoro sarà mirato, oltre che a una programmazione assieme all'assessore Guerra, a rendere Parma più accogliente proseguendo sulla stessa strada che fin qui, come i numeri dimostrano, ci ha dato buoni frutti».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal