Sei in Archivio bozze

SPETTACOLI

Gianni Bella inedito e sorprendente in un libro

21 dicembre 2018, 06:00

Gianni Bella inedito e sorprendente in un libro

VANNI BUTTASI

«L’emozione non ha voce» non è solo uno dei maggiori successi di Adriano Celentano ma anche il titolo del libro, scritto da Pierguido Asinari, dedicato a Gianni Bella, che di quella canzone era l’autore. Il sottotitolo, naturalmente, diventa esaustivo: «Gianni Bella, dalla canzone all’opera».

Nel volume, edito da Vololibero e in vendita dal prossimo 15 gennaio, Gianni Bella, 71 anni, catanese di nascita ma da tempo residente a Montechiarugolo, è raccontato e svelato in modo inedito e sorprendente. Autore di straordinarie canzoni, scritte per sé, per la sorella Marcella - che proprio nel 2019 festeggerà i 50 anni di carriera - e Adriano Celentano, per Ornella Vanoni, Gianni Morandi e Mia Martini, ha iniziato nelle cantine di una Sicilia di fine anni Sessanta e continuato in tutto il mondo, sulla spinta del primo grande successo, «Montagne verdi», portato a Sanremo nel 1972 dalla sorella, fino agli album con Celentano che hanno venduto milioni di copie. Un percorso lungo cinquant’anni che hanno fatto conoscere il talento di Gianni Bella a diverse generazioni.

Pierguido Asinari, che insegna Metodologia dell’educazione musicale all’università di Torino e si dedica alla ricerca nei settori dell’estetica, della didattica musicale e della musica nella cultura di massa, contrappunta la storia artistica e personale di Gianni Bella con la creazione del melodramma moderno «La capinera», scritto con Mogol e Giuseppe Fulcheri, ispirato al romanzo epistolare di Giovanni Verga. E, proprio nella sua Catania, c’è stata la prima mondiale, nei giorni scorsi, con la regia del premio Oscar Dante Ferretti. Lo stesso Bella rivela: «Capivo dentro di me che stava per nascere qualcosa di completamente nuovo. Questo mi dava la carica per proseguire giorno dopo giorno nella composizione, e più proseguivo più mi convincevo che era così». E Mogol, sempre su «La capinera», aggiunge: «Quando Gianni Bella mi propose di scrivere le liriche delle romanze, gli chiesi se avesse mai acquisito una cultura operistica, mi rispose di no e io logicamente non accettai. Ma il genio va al di là del pensiero logico e quindi ascoltando la sua musica, qualche mese dopo decisi di scriverne le liriche».

Così Bella e Mogol - con l’orchestrazione di Geoff Westley -, legati da grande amicizia (sono stati tra i fondatori della Nazionale cantanti) e da una lunga collaborazione nel comune campo della musica leggera, si sono ritrovati insieme in un progetto che mira a fare rivivere e continuare, rinnovandola, la straordinaria tradizione del melodramma italiano. Come puntualizza anche il musicologo Pierguido Asinari: «Pop-lirico? Lirico-pop? Oltre. “La capinera” è alchimia, frutto di mutazioni in fieri di un tetraedro creativo - un compositore, un orchestratore/elaboratore, un liricista, un librettista - che dal pop scende (o sale) cercando appigli sul terreno scosceso del melodramma, reincarnatosi in un nuovo corpo, fusosi con la contemporaneità».

«A Catania - sottolinea Chiara, figlia di Gianni - è andata molto bene. Il pubblico ha apprezzato questo melodramma moderno e ora stiamo valutando le diverse proposte per la rappresentazione in altre città italiane». Ritornando al libro in uscita, nato con l’amorevole vicinanza della famiglia, traccia il ritratto ad oggi più completo di Gianni Bella, interprete lontano dallo star system, ma così presente, con la sua arte e i suoi successi, nel cuore del pubblico e nella storia della musica leggera italiana. Insomma l’emozione non ha voce ma è sempre di più... Bella.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal