Sei in Archivio bozze

Roccabianca

Dietro il «santino» spunta il ladro in trasferta: preso

11 gennaio 2019, 06:00

Dietro il «santino» spunta il ladro in trasferta: preso

ROCCABIANCA Cercava di vendere immagini mariane, attraverso il classico metodo del porta a porta, sul territorio. Ma di sacro e di spirituale non aveva nulla. Il suo reale obiettivo era quello di mettere a segno furti e, forse, truffe. Per farlo era arrivato da Torino e nel capoluogo piemontese è tornato con una denuncia per furto aggravato e continuato.

Questo grazie ad una precisa operazione condotta dai carabinieri di Roccabianca, coi quali ha collaborato anche la polizia municipale del borgo della Bassa. Fondamentali, ancora una volta, sono state inoltre le rapide segnalazioni da parte di diversi cittadini che hanno indicato la presenza di uno sconosciuto che si aggirava tra le abitazioni, cercando di smerciare immagini mariane. In quell'occasione l'uomo due furti li ha compiuti, lo stesso giorno, nel medesimo negozio del centro storico, sottraendo generi alimentari e profumi, approfittando di momenti in cui i titolari erano impegnati con altri clienti. Furti di cui, inizialmente, nessuno di era accorto. Ma nelle ore successive le immagini registrate dalle telecamere a circuito chiuso del negozio hanno fatto emergere, con chiarezza, l'accaduto ed è così scattata l'immediata segnalazione ai carabinieri di Roccabianca. Gli uomini dell'Arma hanno subito avviato indagini e accertamenti, verificando tra l'altro che il soggetto era lo stesso che, quel giorno, era stato segnalato da diversi cittadini. Hanno anche acquisito, grazie alla collaborazione della polizia municipale, le immagini registrate dalle telecamere che «vigilano» su diversi punti del territorio comunale. Tutto questo ha permesso di risalire all'uomo, riconosciuto anche dal titolare del negozio derubato attraverso il sistema dell'individuazione fotografica. Si tratta di un 43enne, M.P. le sue iniziali, residente in provincia di Torino, sul quale gravano numerosi precedenti specifici. Posizione, la sua, che ora si è ulteriormente aggravata. Infatti è stato denunciato, in stato di libertà, all'autorità giudiziaria con l'accusa di furto aggravato e continuato. Per lui è stata anche proposta l'emissione del foglio di via che lo terrà lontano da Roccabianca per i prossimi tre anni. Ancora una volta è emerso quanto siano fondamentali le tempestive segnalazioni da parte dei cittadini, invitati a contattare sempre e rapidamente il 112 indicando veicoli, persone e situazioni sospette.

r.c.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal