Sei in Archivio bozze

Felino

Dopo 40 anni chiude il negozio di Corina Carra

12 gennaio 2019, 06:00

Dopo 40 anni chiude il negozio di Corina Carra

ENRICO GOTTI

Ha vestito generazioni di donne, ha organizzato tante sfilate, ma le più belle da ricordare sono le serate di gala per iniziative benefiche. A fine dicembre ha chiuso il negozio di abbigliamento Bluebell di Felino. Corina Carra lo aveva aperto nel 1978.

«È una bella fetta di vita» dice Corina «All'inizio era un negozio di lana, io lavoravo a maglia nel retro, per le clienti. Mi piaceva, l'avevo fatto da ragazzina. L'attività andava bene e ho cominciato a prendere abiti, abbiamo allargato il negozio, e cominciato a trattare marchi prestigiosi. Ho smesso di fare maglia, anche se mi piaceva: ancora oggi a distanza di tanti anni, ho clienti che ricordano gli abiti che ho fatto». 40 anni di attività, in via Sette Fratelli Cervi, di storie dietro quegli abiti per occasioni speciali, di sorrisi e consigli di vita, non solo su come vestirsi. «La moda mi è sempre piaciuta tantissimo. Già da bambina, stagliuzzavo i tessuti per fare abiti alla mia bambola di stracci. Mi piaceva creare. Sono molto contenta di quello che ho fatto nella mia vita. I figli mi hanno aiutato tanto - afferma Corina, che vive a Pilastro di Langhirano -. Per il negozio ho iniziato ad andare alle fiere, alle sfilate. Ne ho organizzate tante. Quelle più belle sono state quelle per l'Avoprorit, Quella a Langhirano davanti al municipio, e quella al castello di Felino. C'era un pubblico bellissimo. Poi ci sono state anche pagine di pubblicità e servizi fotografici». Il nome del negozio indica la campanula, il fiore blu, ma anche le bluebell girls, un gruppo di ballerine. «Il nome è nato da un consulto con i miei figli, Gabriele e Gianluca, a me è piaciuto subito perché amo i fiori e poi mi piaceva l'idea del ballo, che richiamava il Can-can a Parigi». Ed è sempre stata in ballo Corina, tutti i giorni per 40 anni, aprendo alle 8,30 e abbassando la saracinesca alle 19,30 con un'energia invidiabile, anche dopo che è diventata nonna e bisnonna. Fino all'ultimo giorno. «È dura chiudere l'ultima volta, alcune clienti hanno pianto. Io ho tanti ricordi e voglio fare un ringraziamento alle meravigliosi clienti che ho avuto. Gli ho voluto bene, ma loro me ne hanno voluto forse ancora di più». E anche adesso non smetterà di creare: «Con la passione si riesce a fare tutto, e fino a che si sta in mezzo agli altri io sono convinta che non si invecchi. Ora continuerò a sferruzzare, ho appena fatto un golfino per il mio pro nipote, non mi annoio, e chissà, nuove avventure, un nuovo viaggio».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal