Sei in Archivio bozze

Collecchio

Primarie del centrosinistra: sfida al femminile

12 gennaio 2019, 06:00

Primarie del centrosinistra: sfida al femminile

Primarie a Collecchio per il centrosinistra, si voterà domenica 17 febbraio dalle 8 alle 20, a Collecchio nelle frazioni, potranno votare tutti i residenti nel comune di Collecchio al di sopra dei 16 anni, compresi gli stranieri residenti con regolare permesso di soggiorno.

E' questa la scelta delle forze che sostengono l'attuale maggioranza di centro sinistra di Collecchio Democratica. Al momento si tratta di una sfida tutta al femminile: le due candidate sono infatti due donne, Silvia Dondi e Maristella Galli. Ma i giochi non sono ancora chiusi, come hanno precisato Manuel Magnani e Angelo Mora coordinatori di Collecchio Democratica: «La nostra lista è aperta a contribuiti civici, abbiamo infatti previsto una decina di giorni per raccogliere eventuali altre proposte. Gli interessati possono scrivere a: magnani.manuel@libero.it».

E' la prima volta che a Collecchio si tengono le primarie. Le modalità scelte dal centrosinistra sono state pensate dai due coordinatori come una «modalità quasi controcorrente. Vogliamo decidere le candidature per chi potenzialmente potrà governare Collecchio sentendo i cittadini e confrontandoci con loro, invitandoli, quindi a partecipare a questo percorso di scelta, facendolo di persona e non in modo virtuale con twitter o i social media».

Silvia Dondi, 41 anni, sposata, due figli è stata eletta la prima volta nel 2009, durante il primo mandato del sindaco Bianchi, ed ha ricoperto dal 2009 al 2014 l'incarico di assessore allo Sport e, nel secondo mandato di Bianchi, da 2014 ad oggi, quello di assessore al Bilancio, edilizia scolastica e sport.

Viene da una famiglia molto conosciuta a Collecchio, il padre Enrico, ha ricoperto diversi incarichi politici per il centro sinistra e nel volontariato.

Maristella Galli, 64 anni, insegnante elementare, è stata assessore alla Cultura e Pari opportunità nel corso del secondo mandato del sindaco Romanini, dal 2004 al 2009, ed è stata vicesindaco, con delega alla cultura, ambiente e pari opportunità durante il primo mandato di Bianchi dal 2009 al 2014.

E' molto conosciuta sia come insegnate che per l'impegno politico portato avanti nel corso degli anni.

Le due candidate puntano sull'ascolto dei cittadini, il confronto e la condivisione con la gente per dare risposte concrete ai problemi: dalla sicurezza al welfare, dalla mobilità alla scuola.

G.C.Z.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal