Sei in Archivio bozze

L'anniversario

La mamma di Filippo Ricotti: «Sono passati due anni. Ma per mio figlio nessuna giustizia»

17 gennaio 2019, 06:01

La mamma di Filippo Ricotti: «Sono passati due anni. Ma per mio figlio nessuna giustizia»

Il 17 gennaio di due anni fa a Cascinapiano, lungo la Massese, un ragazzo di 17 anni, Filippo Ricotti, è morto travolto da un'auto mentre stava andando a prendere la corriera per andare a scuola. Sua madre, Paola Drago, ci ha inviato questa lettera dal titolo emblematico: «Per non dimenticare Filo». Parole attraverso cui la mamma di Filippo spiega quello che è stato - e non è stato - fatto sulla Massese. E chiede giustizia.

«Sono passati due anni. Era il 17 gennaio 2017. Filippo aveva 17 anni. Stava andando a scuola. Mentre attraversava la strada, sotto casa, una macchina che procedeva senza rispettare i limiti previsti su quel tratto, l'ha travolto e ucciso. Sono passati due anni. Hanno messo dei lampioni . Dopo qualche mese . Dopo , non prima. Hanno appena finito di realizzare un marciapiedi protetto. Dopo due anni. Dopo, non prima. Forse metteranno un semaforo a chiamata . E delle strisce pedonali. Tra un po'. Comunque dopo, non prima. Comunque troppo tardi. Le macchine e i camion continuano e continueranno a sfrecciare incuranti dei limiti di velocità, a superare nonostante la linea continua, la scarsa visibilità dovuta alla curva e al dosso, l'immissione di strade laterali. L'autovelox fisso, l'UNICA soluzione per costringere le persone a rallentare, a rispettare la legge, non si può mettere . La legge, le regole e norme burocratiche , stabiliscono che non si possa installare in quel punto. Ma sono legge , e norme, e regole, anche quelle che fissano i limiti di velocità, le norme di sicurezza e circolazione...

Sono passati due anni. Mio figlio e' stato ucciso. La prima udienza del processo penale in cui saranno ascoltati dei testimoni sarà a dicembre 2019. Quasi tre anni dopo. Tre anni per questa udienza. E quanti anni per avere giustizia? Quanto dovrà andare avanti questo strazio ? Quale rispetto possiamo avere per la legge e la giustizia?

r.c.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal