Sei in Archivio bozze

PARMA 2020

Alinovi: «Riqualifichiamo il Palazzo ducale»

18 gennaio 2019, 06:02

Alinovi: «Riqualifichiamo il Palazzo ducale»

GIAN LUCA ZURLINI

Utilizzare una parte dei tre milioni di euro stanziati dal Governo nell'ultima legge di bilancio per restaurare e riportare all'antica bellezza il Palazzo ducale, sede del comando provinciale dei Carabinieri.

A lanciare l'idea è l'assessore ai Lavori pubblici del comune di Parma Michele Alinovi, che spiega da cosa nasce questa proposta: «I tre milioni di euro, per i quali vanno ringraziati il senatore Maurizio Campari e gli altri parlamentari della nostra città, oltre che il sottosegretario ai Beni culturali Lucia Borgonzoni, rappresentano un'opportunità importante in vista dell'appuntamento di Parma 2020. E destinarli non tutti, ma almeno in parte al restauro del Palazzo ducale, uno dei “gioielli” della nostra città, sarebbe un modo anche per ampliare l'offerta di bellezze artistiche della nostra città».

I MOTIVI DELLA PROPOSTA

L'assessore parte da una premessa: «Proprio nei giorni scorsi siamo partiti con la demolizione del muro di cinta del Giardino verso viale Piacenza, un altro intervento reso possibile da fondi statali collegati all'insediamento dell'Efsa. Grazie a questo progetto e al nuovo ingresso con la recinzione che sarà costituita da una cancellata, il Palazzo ducale potrà essere visto nella sua imponenza anche dal viale. E inoltre già dalla prossima estate anche quella parte del parco sarà fruibile per la cittadinanza». Per tutti questi motivi «sarebbe auspicabile che il Palazzo ducale si presentasse all'appuntamento del 2020 come un “gioiello” dell'offerta artistica di Parma, alla luce anche dei tesori che contiene e che grazie alle visite e alle iniziative organizzate dall'associazione “Parma io ci sto” sono state conosciute da un numero sempre maggiore di persone. A questo va aggiunto che il palazzo, anche se di proprietà del Comune, è in utilizzo allo Stato che prima ne aveva fatto la sede della Legione e poi del comando provinciale dei carabinieri. E quindi una riqualificazione andrebbe a beneficio anche dell'Arma».

I LAVORI DA FINANZIARE

Alinovi elenca quelli che potrebbero essere gli interventi da finanziare, con un costo compreso fra il milione e mezzo e i due milioni di euro. «Si tratterebbe di sistemare le storiche facciate e una parte della copertura. Inoltre, all'interno si potrebbe intervenire per valorizzare le numerose bellezze artistiche creando un percorso di valore anche museale aggiuntivo rispetto all'offerta già presente in città».

SCELTE IN TEMPI RAPIDI

L'assessore Alinovi chiarisce che la sua «è una proposta che metto sul piatto. Serve però un confronto con il sottosegretario e con tutte le forze e le istituzioni interessate e coinvolte nell'evento di Parma 2020 in tempi rapidi per scegliere su quali interventi puntare e su chi li dovrà realizzare. Noi siamo disponibili al confronto e aperti a ogni tipo di scelta che verrà individuata. L'unica richiesta è che si agisca in tempi brevi per arrivare pronti alla scadenza del 2020».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal