Sei in Archivio bozze

PALLACANESTRO

Cska, un baluardo in Valtaro

18 gennaio 2019, 06:00

Cska, un baluardo in Valtaro

STEFANO MINATO

BORGOTARO A tenere alta la bandiera della pallacanestro maschile a Borgotaro, dopo la rinuncia della Valtarese a disputare il campionato di Promozione settembre scorso, è il Cska Valtaro, formazione che milita nel campionato di serie A2 del CSI di Reggio Emilia. Una squadra che affonda le sue radici in quella Valtarese 2000 che nella stagione 2015-2016 si aggiudicò il campionato FIP di Prima divisione per poi gettare la spugna nonostante la prospettiva di un derby in Promozione con la Pallacanestro Valtarese.

A settembre 2017 però, durante la giornata commemorativa di Claudio Dallara, una delle glorie del basket borgotarese, la voglia di basket giocato è ritornata.

«Coinvolgendo due ex giocatori di Parma, Luca Cucchi e Gianluca Manghi – racconta Andrea Ghiorzo, deus ex machina della squadra – abbiamo dato vita al progetto Cska Valtaro, iscrivendoci al campionato di serie B del CSI di Reggio Emilia. Il tutto però restando nell'alveo della Valtarese 2000, la società del presidente Mirco Delnevo e dei dirigenti Nicola Delnevo, Gabriele Giraud e Silvana Colombo ai quali va il nostro ringraziamento». Estremamente curioso è il modo in cui la squadra è stata assemblata. «Io, Giordano Picelli, Michele Bozzi, Maurizio Delmaestro e Marino Manfredi abbiamo coinvolto a Borgotaro coinvolto alcuni ex giocatori più o meno giovani che avevano partecipato in passato a campionati Fip. Mentre Luca Cucchi e Gianluca Manghi sono riusciti a reclutare ex giocatori a Parma, quali Lorenzo Talamelli, Michele Bonati, Francesco Necchi, Davide Utini e Andrea Lusardi. In tal modo abbiamo creato un gruppo di ventisei giocatori col quale copriamo sia le partite in casa al palaraschi di Borgotaro sia quelle in trasferta che toccano le province di Parma, Reggio Emilia e Mantova».

I risultati sono subito arrivati. «In serie B, vincendo quattordici partite su diciannove, abbiamo conquistato la promozione in serie A2, classificandoci tra le prime quattro su trentasei formazione iscritte. Quest'anno nella categoria superiore, dopo le prime otto partite, il bilancio è di sette vittorie ed una sola sconfitta, che valgono il secondo posto in classifica. Non nascondiamo la volontà di accedere alla serie A1 già da questa stagione, ma non sarà una impresa facile perché la concorrenza non manca».

Il Cska è l'unica formazione parmense presente in serie A2, mentre in serie B militano Fox Parma, Vico Rustik, San Secondo, Noceto Natives e Walnut Noceto. Da segnalare la presenza nelle fila della squadra borgotarese di Michele Bozzi classe ‘65, un'altra delle icone del basket borgotarese, e del figlio Rocco Bozzi, classe ‘98. «L'amicizia, il divertimento e la passione per questo bellissimo sport – conclude Ghiorzo – sono gli elementi costitutivi della squadra accompagnati dall'indelebile ricordo per il nostro amico Claudio Dallara che viene sempre rievocato prima di ogni gara con il grido «Ghiro», il suo soprannome». Doverosa infine la menzione per «La Baita Disco» di Borgotaro e la «Fimu s.r.l.» di Parma che, con il loro supporto economico, rendono possibile l'esistenza di questa bella realtà cestistica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal