Sei in Archivio bozze

MOLESTIE

Tentò di baciare una 14enne sul bus: condannato

24 gennaio 2019, 06:00

Tentò di baciare una 14enne sul bus: condannato

Anche gli sguardi un po' troppo insistenti possono fare paura se sei solo una ragazzina. Camilla (il nome è di fantasia, ndr) li aveva dribblati, o forse non se ne era nemmeno accorta. Ma quel pomeriggio di ottobre di tre anni fa, sul bus che la riportava a casa, c'era stato altro che l'aveva turbata e ferita: un giovane sconosciuto le si era avvicinato e aveva tentato di baciarla. Poco più di un ragazzo, ma per lei un uomo fatto: 30 anni, origini indiane, ma da tempo residente a Parma, ieri è stato condannato a 9 mesi per tentata violenza sessuale. Il collegio, presieduto da Gennaro Mastroberardino, ha anche revocato all'uomo la sospensione condizionale della pena per una condanna precedente. Così, se e quando anche quella di ieri diventerà definitiva, dovrà scontare sia l'una che l'altra.

Un'avance forse banale, per molti. Ma non per una bambina appena cresciuta. Abituata a prendere quasi ogni giorno quella corriera. E molto spesso con Giulia, un'amica. La stessa ragazzina che anche quella volta è con lei. E' l'autobus delle 18,10, che dalla città le porterà nel paese della Bassa. Come sempre, a quell'ora, ci sono pochissime persone a bordo. Un paio di passeggeri, oltre a Camilla e Giulia, quando la corriera riparte. Alla seconda fermata, però, sale un giovane dalla pelle ambrata, che alle due ragazzine sembra di origine indiana. E anche se il bus è semivuoto, si va a sedere in uno dei sedili alle loro spalle.

Una scelta che non ha nulla di casuale. Perché l'uomo comincia a fissare con insistenza Giulia e le fa anche l'occhiolino. Ma Camilla subito non nota il gesto e comunque decide di non voltarsi, perché quell'uomo l'aveva subito insospettita. E Camilla ha ragione: l'indiano improvvisamente si alza, si avvicina alle due ragazzine, poi si para proprio di fronte a loro. Comincia a fare dei complimenti a Camilla, poi diventa volgare: «Sai che sei proprio f...». Lo ripete più di una volta e improvvisamente avvicina le labbra a quelle di Camilla.

La ragazzina si gira immediatamente, si siede nel posto accanto al finestrino e indossa le cuffie. Ma l'indiano non demorde: prima si mette accanto a Giulia e poi si sposta vicino a Camilla. A quel punto le due ragazzine si alzano e si precipitano verso l'autista, mentre l'uomo si avvicina alla porta per scendere alla prima fermata. Ma è più veloce il conducente. Che chiama il 112, blocca le porte e dà il tempo ai carabinieri di arrivare. G.Az.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal