Sei in Archivio bozze

VIABILITA'

Emergenza buche: viaggio sugli svincoli della tangenziale

14 febbraio 2019, 06:00

Emergenza buche: viaggio  sugli svincoli della tangenziale

GIAN LUCA ZURLINI

L'inverno si avvia alla sua conclusione. Ma le condizioni in cui lascia la tangenziale di Parma, in particolare la più trafficata, vale a dire la Nord, sono davvero poco confortanti. Perché, oltre ai veri e propri crateri che «bucherellano» qua e là in molti tratti le due carreggiate e che abbiamo già documentato nei giorni scorsi, anche gli svincoli di entrata e di uscita e le relative corsie di accelerazione e decelerazione si presentano quasi tutte in cattive condizioni.

COMPETENZE DIVISE

Per quanto riguarda le competenze, va ricordato che al comune di Parma tocca la manutenzione degli svincoli dal punto in cui si esce dalla tangenziale per accedere alla viabilità ordinaria. Tocca invece all'Anas tenere in ordine le corsie di accelerazione e di decelerazione da e per gli svincoli stessi.

VIA VALLAZZA DISASTROSA

L'emblema dell'incuria e della cattiva manutenzione in cui versano accessi e uscite della tangenziale di Parma è lo svincolo di via Vallazza. In pratica qui l'asfalto è quasi completamente costellato di buche e avvallamenti in tutte le parti dello svincolo. La situazione peggiore si riscontra nell'uscita dalla carreggiata in direzione Reggio, dove qualche pezza in catrame non basta a nascondere un asfalto ormai ridotto a gruviera. Pessime anche le condizioni del manto stradale nel tratto che porta alla rotatoria di immissione in via Vallazza, anch'essa malmessa. A questo va aggiunto il fatto che anche le strisce orizzontali sono quasi del tutto invisibili, In questo caso la manutenzione tocca al Comune.

VIA EUROPA

Ridotte a una sorta di gruviera sono anche le corsie per entrare e uscire dallo svincolo che immette su via Europa. L'asfalto non è stato rifatto dall'Anas ormai da anni e quindi si è aperto in vere e proprie “zolle” con buche in mezzo. Non buono, anche se leggermente migliore, l'asfalto sullo svincolo, che comunque necessita di interventi.

USCITA CROCETTA

È uno svincolo tra i più importanti per lunghezza e complessità delle rampe. Sono diversi i punti in cui la carreggiata ha ceduto o l'asfalto è solcato da profonde fessure, pericolose soprattutto per scooter e moto, nei punti in cui c'è stata a suo tempo la divisione tra i vari manti. Servono interventi anche nei collegamenti con l'aeroporto e la necessità sarebbe quella di una riasfaltatura generale.

VIA MANTOVA

E' una delle uscite più trafficate della tangenziale. E la corsia di uscita della carreggiata che va in direzione di Reggio Emilia si presenta in pessime condizioni, con buche e avvallamenti. Per quanto riguarda le rampe degli svincoli, invece, la situazione peggiore si trova per chi esce dalla tangenziale provenendo da San Lazzaro e trova lo svincolo, peraltro anche piuttosto ripido, in pessime condizioni. Servirebbero poi anche interventi di sistemazione nella grande rotatoria, dove da anni non viene più tracciata neppure la segnaletica orizzontale.

VIA PARADIGNA

È un altro svincolo «critico» dal punto di vista della manutenzione. L'asfalto è deteriorato sia nelle corsie di uscita ed entrata che sullo svincolo vero e proprio. Altra criticità è quella dello svincolo che collega la tangenziale Nord e la Ovest. L'auspicio è che nei prossimi mesi vengano finalmente attuati interventi di manutenzione in grado di rmettere in sicurezza l'arteria più trafficata della città.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal