Sei in Archivio bozze

ELEZIONI

Collecchio, Maristella Galli vince le primarie del centrosinistra

18 febbraio 2019, 06:00

Collecchio, Maristella Galli vince le primarie del centrosinistra

GIAN CARLO ZANACCA

COLLECCHIO Maristella Galli ha vinto le primarie del centrosinistra a Collecchio dove ha sfidato Silvia Dondi.

A determinare la vittoria dell’insegnante elementare sono stati i voti che ha raccolto nel capoluogo, Collecchio, dove hanno votato 1.238 persone, e dove ha raccolto 753 preferenze contro le 485 della Dondi.

L’affluenza è stata molto elevata: in tutto tra Collecchio e le frazioni hanno votato 1.678 persone, un record anche rispetto alle primarie nazionali che si sono svolte in passato.

I primi dati ad arrivare a Casa I Prati, dove si è svolto lo scrutinio, sono stati quelli delle frazioni, ad Ozzano Taro hanno votato 164 persone, 55 per la Galli e 109 per la Dondi; a Gaiano in 163, con 107 preferenze per la Galli e 56 per la Dondi; a Madregolo hanno votato in 113, di cui 59 per la Galli e 52 per la Dondi, più due schede nulle.

Entrambe le sfidanti hanno alle spalle una consolidata esperienza politica, Maristella Galli, 64 anni, è stata assessore alla cultura e pari opportunità nel corso del secondo mandato del sindaco Romanini, dal 2004 al 2009, e vicesindaco, con delega alla cultura, ambiente e pari opportunità, durante il primo mandato di Bianchi dal 2009 al 2014.

Silvia Dondi, 41 anni, architetto, è stata eletta la prima volta nel 2009, nel primo mandato del sindaco Bianchi, ed ha ricoperto, dal 2009 al 2014, l’incarico di assessore allo sport. Nel secondo mandato di Bianchi, da 2014 ad oggi, quello di assessore al bilancio, edilizia scolastica e sport. Emozione e soddisfazione per Maristella Galli «per la stima ricevuta da parte dei votanti».

«Ho vissuto questa esperienza con la mente e con il cuore - ha detto -. Grazie a tutti: insieme faremo di Collecchio un paese ancora più accogliente. Un grazie particolare a quelli che mi hanno sostenuta, da domani inizia un percorso di ascolto rivolto a tutti i cittadini per la predisposizione di un programma che sia il più possibile condiviso».

Delusione, invece, per Silvia Dondi che ha ringraziato chi l’ha votata ed ha lasciato «Casa I Prati» mentre era ancora in corso lo scrutinio a fronte del divario, ormai incolmabile, tra le sue preferenze e quelle assegnate alla Galli a Collecchio. Delusione anche da parte dei suoi sostenitori: «Collecchio non ha capito quello che Silvia ha fatto per il paese».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal