Sei in Archivio bozze

FIDENZA

Malore in campo: 57enne salvato dai compagni con il defibrillatore

18 febbraio 2019, 06:03

Malore in campo: 57enne salvato dai compagni con il defibrillatore

Si è accasciato a terra all'improvviso mentre era in corso la consueta partita della domenica mattina. Non respirava, e quando qualcuno gli si è subito avvicinato ha capito che era successo qualcosa di veramente grave.

Ma la storia che ha visto coinvolto un calciatore 57enne che ieri mattina a Bastelli è stato colpito da un arresto cardio-respiratorio è, fortunatamente, a lieto fine.

A salvargli la vita, non c'è dubbio, la tempestività dei compagni di gioco che prima gli hanno praticato massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca e poi hanno utilizzato il defibrillatore.

Ieri mattina, nel campo dietro la chiesa e il circolo ricreativo, della frazione fidentina di Bastelli si stava disputando la consueta partita di calcio amatoriale.

Durante l'incontro - una ventina di giocatori in campo - all’improvviso il 56enne - fidentino di origine ma residente a Salso - si è accasciato a terra e non si è rialzato.

In pochi secondi le persone presenti in campo si sono accorte di quello che stava succedendo. Accertato che l'uomo non respirava e non era presente il battito del cuore, due di loro, con grande freddezza nonostante i momenti concitati, hanno iniziato a praticare il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca.

Il 57enne ha dato inizialmente qualche segno di ripresa, ma poi le condizioni tornavano a peggiorare. Nella struttura sportiva, fortunatamente, c’è un defibrillatore portatile, proprio per casi come questo. In attesa dei mezzi di soccorso, così, un altro compagno di gioco ha preso il dispositivo salvavita applicandolo al cinquantaseienne. Il Dae ha «dato l'ordine» (lo strumento infatti rileva se il battito cardiaco è presente o meno e dà indicazioni se effettuare la scarica elettrica o meno) di dare la scarica per ripristinare il corretto funzionamento del cuore.

Sul posto così sono arrivate l’automedica e l’ambulanza della Pubblica assistenza con infermieri del 118 che hanno preso in carico il paziente.

Dopo i primi soccorsi sul posto, il medico - in collegamento con la centrale operativa del 118 Parma - ne ha disposto il trasferimento all’ospedale Maggiore. All'ospedale di Parma - oltre al personale del pronto soccorso - c'era ad attenderlo un cardiologo che ha subito analizzato le condizioni del giocatore.

Fortunatamente il 57enne si è ripreso e le sue condizioni sono rimaste stabili per tutta la giornata. Oggi sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti, ma è stato considerato già da ieri fuori pericolo e non dovrebbe aver riportato nessun danno permanente.

Intanto tutti i presenti al campo sportivo di Bastelli, dopo i primi momenti drammatici, hanno tirato un sospiro di sollievo quando hanno saputo che il compagno stava meglio. Grande emozione tra di loro e la consapevolezza che se non si fosse agito subito con le manovre di soccorso e soprattutto con l'uso del defibrillatore il loro compagno probabilmente non ce l'avrebbe fatta.

Il defibrillatore era stato donato grazie alla partecipazione del Circolo di Bastelli e della ditta Ambocar di Fidenza, scegliendo un gesto, frutto di una sensibilità per gli altri. Il prezioso strumento all’interno del campo sportivo è stato messo a disposizione anche dell’intera cittadinanza. Durante la donazione, avvenuta alla presenza delle autorità, Il vescovo Ovidio Vezzoli aveva impartito la benedizione allo strumento.

La notizia si è diffusa immediatamente, arrivando anche sui social. «Stamattina a Bastelli – si legge in un post - é stata salvata una vita. Durante una semplice partita di calcio over 50, una persona molto conosciuta é stata colta da malore e solo l’intervento immediato di persone presenti sul campo, ha scongiurato una tragedia. Non faccio nomi, é solo per sensibilizzare l’importanza del primo soccorso. Grazie». E naturalmente sono arrivate decine di commenti con tanti «bravi» e «complimenti».

r.c.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal