Sei in Archivio bozze

Monchio

Vittorio Rozzi: taglialegna e pastore di giorno, drag queen e pole dance di sera

21 febbraio 2019, 06:00

Vittorio Rozzi: taglialegna e pastore di giorno, drag queen e pole dance di sera

BEATRICE MINOZZI

Taglialegna e drag queen: un binomio che stride. Non, però, se si tratta di Vittorio Rozzi, l’eclettico monchiese taglialegna e pastore di giorno che al calar delle ombre veste i panni dell’artista.

Drag Bindaas il suo nome d’arte, un nome di origine indiana che richiama la libertà, l’indipendenza, la spensieratezza. Il personaggio di Drag Bindaas ha visto la luce da pochi mesi: «Era da un po’ che ce lo avevo in mente - conferma Rozzi -, è stata una naturale evoluzione della mia passione per la pole dance». Sì, perché il taglialegna alto quasi due metri e con i rasta biondo platino ai capelli nasconde una naturale leggiadria che lo fa volteggiare sul palo con grazia. «Le coreografie che faccio sul palo hanno sempre previsto l’uso di costumi e travestimenti quali stivali con i tacchi a spillo, costumi sexy e via dicendo - spiega Rozzi -. Prendendo spunto dalle drag spagnole ho pensato di fare un ulteriore passo avanti e creare Drag Bindaas, una drag queen che volteggia sul palo e canta in playback». Il risultato è esplosivo e sta ottenendo molti consensi sia durante le esibizioni pubbliche - Rozzi ha portato la sua performance a Langhirano, ma anche alla discoteca Black Queen di Ranzano - che sui social, dove Rozzi colleziona centinaia di visualizzazioni dei video che posta in rete. Video che vedono il 40enne con abiti di scena e parrucca a caschetto, cimentarsi in coreografie studiate con la collaborazione di Virginia Tarabella, che insegna in una palestra di Carrara, la Royal Gym Hdemi e che lo segue sin dai suoi primi volteggi sul palo. Ad affiancare Vittorio in questo suo nuovo percorso sono anche i maestri della palestra Cocoon di Parma, dove Vittorio si esercita e studia per insegnare pole dance. Ed è proprio con un’esibizione di pole dance sui tacchi a spillo che Rozzi è stato chiamato a partecipare alle audizioni per il programma televisivo Italia’s Got Talent. «Non sono stato scelto per partecipare alla fase finale - spiega - ma una parte della mia esibizione è finita nello spot del programma: è una grossa soddisfazione». Drag Bindaas ha invece «sfondato» ad una gara di pole dance che si è tenuta a Modena e si è classificata terza nella categoria «cabaret» con una coreografia di Virginia Tarabella. «Le persone si sono divertite - afferma Rozzi - e alla fine è quello che a me interessa. Nel futuro chissà: sicuramente parteciperò ad altre gare, ma mi piacerebbe anche partecipare a Miss Drag Queen Italia in estate. E poi partecipare agli italiani di pole dance che si terranno a Sassuolo a maggio».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal