Sei in Archivio bozze

VIA FARINI

Barista rincorre il ladro che aveva derubato i clienti

28 febbraio 2019, 06:00

Barista rincorre il ladro che aveva derubato i clienti

Laura Frugoni

«Sì, in effetti stasera ho fatto più il centometrista che il barista».

Il fiatone ormai si è placato, il ladro se lo sono appena portati via i carabinieri, e quindi il titolare del Peter Pan, il popolare bar sulla punta di via Farini, può raccontare quasi in presa diretta quel che è appena successo.

Erano più o meno le nove di ieri sera quando un tizio ha pensato di mettersi ad alleggerire i clienti del bar di portafogli e telefonini. Gli è andata male. Non solo è stato scoperto con le mani nel sacco - pardon: nello zaino - da una cliente, ma anche il successivo tentativo di prendere il largo è fallito miseramente. Il ladro ha messo le ali ai piedi ma Emilio Mazzuoli, il titolare del locale, l'ha stracciato nella lunga distanza e non si è scoraggiato quando il fuggitivo invertiva la rotta: prima ha puntato verso Ponte Italia, poi dietro-front direzione Cittadella. Probabilmente pensava «si stancherà» e invece il barista non l'ha mai mollato.

«L'ho fermato una prima volta - spiega Emilio - ma è scappato di nuovo, poi l'ho bloccato ancora all'altezza del Barino e un ragazzo mi ha aiutato a trattenerlo, si dimenava. L'abbiamo portato davanti al Peter Pan». In via Farini sono arrivati i carabinieri e pure le volanti (parecchia gente s'era attaccata ai telefonini per segnalare l'inseguimento). Il ladro, un moldavo sui 35-40 anni, caricato su una gazzella e oggi vedremo che fine ha fatto. Faccia mai vista: era tutta la sera che gironzolava nel bar cercando di scroccare birre per un euro. Di fronte a quel tipo strano qualche sopracciglio s'era alzato, ma intanto lui era riuscito a mettersi in tasca un portafogli. Quando ha infilato la mano dentro un zainetto per arraffare il telefonino, la proprietaria se n'è accorta («ragazze, c'è qualcuno che mi sta derubando»). E proprio lei, Serena Rigoni, tiene a ringraziare pubblicamente chi lavora in questo bar: «La cameriera l'ha allontanato subito, ci ha protette. E il titolare l'ha rincorso fin quasi in Cittadella. Sono stati davvero bravi».

«Non è la prima volta che succede - chiosa Emilio - una sera mi avevano rubato quattro bottiglie importanti. Rincorsi, e presi. Poi magari adesso mi prenderò la sfuriata di mia moglie che mi ricorda che ho un figlio di quattro mesi “e se quello tirava fuori un coltello”...». Quando aveva fermato i ladri di bottiglie, il bebè di mesi ne aveva due. Fa un inseguimento ogni 60 giorni: l'apprensione di sua moglie ci sta tutta. «Sì - ribatte lui - ma certa gente va fermata».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal