Sei in Archivio bozze

Mamiano

Morta a 44 anni Barbara Calori

11 marzo 2019, 06:01

Morta a 44 anni Barbara Calori

BIANCA MARIA SARTI

TRAVERSETOLO «Una leonessa generosa e altruista». Si terrà questa mattina, nella chiesa di Mamiano il funerale di Barbara Calori, scomparsa ad appena 44 anni. Barbara era nata il 3 agosto 1974 a Parma e ha sempre vissuto a Mamiano.

Il padre, Giuseppe Calori, ex metalmeccanico è alfiere degli Alpini: dal suo matrimonio con Gabriella Iori sono nate prima Monica, nel’ 73, e poi Barbara, ad appena 14 mesi di distanza. Una famiglia molto unita e amata della frazione di Mamiano.

Finite le scuole medie a Traversetolo, Barbara aveva frequentato due anni di formazione professionale nell’Istituto Ines Beduschi di Parma; inoltre con la sorella era stata animatrice ai campi estivi a Canazei con don Enzo Salati.

«Dopo gli studi – racconta la sorella Monica – aveva lavorato per lungo tempo nel settore del confezionamento e degli imballaggi con l’ex marito».

Barbara era mamma di due figli: Alessandro, che ha da poco compiuto 18 anni, e Giorgia di 12. «Li adorava, ha fatto di tutto per loro – dice la sorella – dopo la separazione dal marito, intorno al 2010, insieme al cognato Paolo Sica ha aperto la pizzeria Bella Capri a Basilicanova, tutt’ora in attività».

Chi l’ha conosciuta ricorda di lei la grande voglia di lavorare e l’amore con cui accudiva i figli, sempre al primo posto, e la famiglia.

Circa tre anni fa aveva scoperto la malattia che l’ha strappata all’affetto dei suoi cari.

«È stato un fulmine a ciel sereno – ricorda Monica – ma ha affrontato la malattia con grinta, onore e umiltà. L’ha accettata, senza però arrendersi. Per noi era una leonessa altruista. La sua generosità e bontà erano infiniti, pensava sempre agli altri. Si è donata senza risparmiarsi. L’amore che ha seminato continuerà a crescere nel suo ricordo».

Ieri sera una folla si è stretta intorno ai famigliari in occasione del rosario, animato dai Cantori delle Pievi di Neviano.

Oggi il funerale si terrà alle 10 partendo dall’Hospice Piccole Figlie per la chiesa di Mamiano e poi al cimitero locale.