Sei in Archivio bozze

FORNOVO

Morta improvvisamente la maestra di Riccò Enrica Alfieri

16 marzo 2019, 06:00

Morta improvvisamente la maestra di Riccò Enrica Alfieri

DONATELLA CANALI

Generosa fino all’ultimo istante di vita, la maestra Enrica. Ieri, nell’ospedale di Parma, dove si trovava ricoverata nel reparto di rianimazione, è stato effettuato l’espianto degli organi di Enrica Alfieri, storica insegnante della primaria di Riccò. Il suo sorriso, la dolcezza, la sua gentilezza innata, quasi timida, la pazienza, il suo amore per tutti gli alunni delle sua e delle altre classi, espresso attraverso il rispetto e la generosità, resterà un ricordo indelebile per le tante generazioni che hanno frequentato la scuola di Riccò.

Enrica si è spenta a soli 59 anni, in seguito ad un’emorragia cerebrale: fin dal primo momento le sue condizioni sono apparse molto gravi, tanto da lasciare con il fiato sospeso per alcuni giorni le colleghe, gli ex studenti e tutti i concittadini per i quali Enrica era da sempre un punto di riferimento, una delle «colonne» della scuola, che raggiungeva a piedi ogni giorno da anni, dalla sua casa vicina alla chiesa, che frequentava regolarmente. Fino all’annuncio della prematura scomparsa che, ieri, ha fatto in breve il giro del paese, suscitando cordoglio e dolore. Anche tra le aule della scuola, dove tutti gli alunni hanno voluto mettere nero su bianco una preghiera, un pensiero, delicato, affettuoso alla maestra Enrica, sempre presente ed entusiasta per ogni progetto o iniziativa che vedesse coinvolta la «sua» scuola. Toccanti, quelli di bambini di seconda, la classe che seguiva in particolare: «Cara maestra Enrica, noi ti vorremo sempre bene e non ti scorderemo mai. Anche se non ti vedremo più, sarai sempre nei nostri cuori. Ci hai sempre insegnato a volerci bene e a non litigare. Vogliamo immaginare che tu sarai sempre accanto a noi». «Ogni volta che una stella del cielo si specchia nell’acqua, nasce una stella del mare! Quando invece un fascio luminescente sale dal mare fino alla volta celeste, stai pur certo che in quel momento sta nascendo una stella del cielo. E tu, maestra Enrica, sei la nostra stella». E ancora: «Sei sempre sta gentile e affettuosa e allegra. Sei stata una grande maestra, sempre presente e sempre disponibile a tutto». Parole che confermano il suo attaccamento al suo lavoro di insegnante. «Il suo lavoro e i suoi bambini erano il suo primo pensiero - racconta la cugina Angela - erano la sua vita: Enrica era devota alla sua professione ed era molto stimata per questo. Le sue colleghe le sono state molto vicine in questi momenti e ho ricevuto messaggi anche da maestre che aveva conosciuto in passato, quando insegnava a Varsi o a Bedonia, a dimostrazione del buon ricordo e dell’affetto che ha lasciato tra tutti coloro che l’hanno conosciuta. Dopo la morte dei genitori eravamo diventati in parte la sua famiglia: ogni fine settimana ci veniva a trovare e la domenica veniva a messa a Sala Baganza. Enrica era credente e, tra le materie che amava insegnare c’era l’educazione religiosa: pensava fosse una disciplina importante, per i bambini». Nata a Collecchio, Enrica aveva vissuto per diversi anni a Fornovo per poi trasferirsi a Riccò, con i suoi genitori, che ha perso circa 13 anni orsono. Viveva sola da allora ma non era sola: era circondata da tante persone che le volevano bene, per i suoi modi gentili, per la sua discrezione.

Domani sera, nella chiesa di Riccò, alle 20,30 verrà recitato il rosario. I funerali si svolgeranno lunedì 18 alle 14,30, partendo dall’ospedale Maggiore di Parma, per la chiesa di Riccò quindi per il cimitero di Vizzola. Ad accompagnarla, insieme a zii e cugini, amici e concittadini, ci saranno le colleghe maestre, una piccola «famiglia» per Enrica, e gli alunni di oggi e di ieri, per un ultimo pezzo di viaggio insieme.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal