Sei in Archivio bozze

Solo 11 nozze

A San Secondo non ci si sposa più

19 marzo 2019, 05:01

A San Secondo non ci si sposa più

PAOLO PANNI

SAN SECONDO Coppie in crisi a San Secondo? Numeri non «trascendentali» dai dati dell'ufficio anagrafe. La popolazione di San Secondo ha ripreso a crescere dopo un leggero calo che si era registrato negli ultimi anni. Se a fine 2015 gli abitanti erano 5721 ed erano poi scesi a 5695 nel 2016 ed a 5685 nel 2017, ecco che a fine 2018 la popolazione è risalita toccando quota 5739 (2847 uomini e 2892 donne). Un dato significativo per un paese che, nel complesso, nell’ultimo decennio è sensibilmente aumentato. Nel 2018, come indicano i dati dell’ufficio anagrafe, sono nati 57 bambini (27 fiocchi azzurri e 30 rosa). Di poco superiore è stato il numero dei decessi, in tutto 62 (23 uomini e 39 donne).

Le nozze civili, otto in totale, hanno abbondantemente superato le appena 3 celebrate col rito religioso e quattro sono state le separazioni. A tagliare il traguardo della maggiore età, quest’anno, saranno in tutto 55 giovani, ma appena 18 di loro potranno votare a fine maggio. Gli immigrati, nell’arco del 2018, sono stati 245 (133 maschi e 112 femmine), contro 186 emigrati (90 maschi e 96 femmine). Importante resta il dato relativo alla popolazione straniera, in costante aumento. Infatti si è passati dai 724 del 2016 e 725 del 2017 ai 765 del 2018. Un numero significativo, su una popolazione appunto di poco superiore ai cinquemila e settecento abitanti. Sul borgo della Bassa sventolano le bandiere di ben 54 Paesi del mondo, di cui 11 dell’Unione Europea. Il continente più rappresentato è l’Africa (con 16 Paesi) mentre la nazione con il maggior numero di persone è la Romania a quota 153 unità, seguita dalla Tunisia con 120 e dall’India con 109 e dall’Albania con 93. Ecco poi la Moldova con 70 e il Marocco con 31, l’Ucraina con 24, la Cina con 16, il Senegal e la Somalia con 11 e il Ghana con 10. Ci sono poi 8 persone della Costa d’Avorio ed altrettante dell’Ecuador, 7 per Cuba, Camerun, Etiopia e Polonia e 6 per il Brasile e per il Pakistan. 5 la Spagna, la Croazia, le Filippine e 4 la Nigeria e il Burkina Faso. Tre i dominicani e 2 per Germania, Bosnia-Erzegovina, Guinea, Mali, Mauritius, Colombia. A 1: Austria, Bulgaria, Lituania, repubblica ceca, Belgio, Francia, Grecia, Federazione Russa, Bielorussia, Islanda, Svizzera, Gambia, Sudan, Liberia, Cile, Canada, Venezuela, Afghanistan, Giordania, Indonesia, Bangladesh, Giappone e Vietnam.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal