Sei in Archivio bozze

Soragna

Truffe, nei guai un finto corriere

21 marzo 2019, 06:01

Truffe, nei guai un finto corriere

MICHELE DEROMA

SORAGNA Rischia dai sei mesi ai tre anni di reclusione, un quarantenne, residente a Napoli, denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di tentata truffa, compiuta ai danni di un’azienda di Soragna attiva nel settore tessile.

Il provvedimento è la conseguenza delle indagini della polizia municipale di Soragna, che ha seguito un tentativo di raggiro compiuto dal 40enne secondo la tecnica del «falso corriere».

Nei giorni scorsi l’uomo, camuffatosi da addetto alle spedizioni con tanto di divisa e tesserino di riconoscimento, dopo essersi fatto precedere da una telefonata di un complice si è presentato a bordo di un furgone presso lo stabilimento dell’azienda, pronto a caricare un quantitativo di merce e far successivamente perdere le proprie tracce.

Ma gli addetti alle spedizioni dell’azienda non si sono fidati e hanno ritenuto opportuno temporeggiare, per compiere le dovute verifiche sull’effettiva attendibilità del trasporto: adducendo una serie di scuse, l’uomo ha così preferito darsi alla fuga e rinunciare al colpo, mentre il personale dell’azienda ha subito informato gli agenti della polizia locale di Soragna, comunicando loro i dettagli sull’accaduto e il numero di targa - risultato falsificato – del furgone.

Gli uomini della municipale, agli ordini del comandante Massimiliano Deleo, hanno immediatamente avviato le indagini, con il modello di veicolo utilizzato dal 40enne napoletano e una targa contraffatta come unici elementi a loro disposizione. L’attività investigativa è quindi proseguita con una serie di verifiche incrociate tra dati anagrafici e reati di tipologia analoga avvenuti negli ultimi tempi, con il supporto dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza a sistema Ocr presenti sul territorio, e ha portato ad ottenere un cartellino fotografico del soggetto, identificato dopo essere stato posto in visione ai dipendenti della ditta.

L’uomo, con numerosi precedenti penali specifici, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di tentata truffa: gli agenti hanno inoltre preso contatti con altre forze di polizia operanti nel Parmense, per individuare ulteriori reati analoghi da ricondurre allo stesso soggetto.

«La polizia municipale di Soragna ha lavorato con grande intuito investigativo e capacità tecnica professionale», ha riconosciuto il sindaco del paese, Salvatore Iaconi Farina: «Questo importante successo è senza dubbio un valore aggiunto e una garanzia per la sicurezza del territorio e dei nostri cittadini».

Per qualsiasi motivo ed esigenza, i cittadini possono contattare gli operatori della polizia municipale soragnese in servizio, al numero 329-9056209.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal