Sei in Archivio bozze

Ciclismo

Polisportiva Torrile: fucina di talenti

22 marzo 2019, 06:00

Polisportiva Torrile: fucina di talenti

Chiara De Carli

«Ma voi lo sapete qual è il segreto della bicicletta? E’ l’unico sport in cui se ti fermi un attimo lei va ancora un po’ da sola. La bici ti porta lontano: è un amore che comincia per gioco e dura per sempre». Gilberto Simoni si è presentato così ai giovani ciclisti della Polisportiva Torrile, radunati al circolo Il Portico per la tradizionale presentazione ufficiale delle squadre, e agli appassionati di ciclismo: forte di un'esperienza che gli arriva dai due successi conquistati al Giro e da ben duemila corse. «Facendo due conti, ho trascorso più di sei anni con un numero sulla schiena e ho ancora tanta voglia di andare in bici».

Simoni ha rivolto tutta la sua attenzione ai ragazzi della Polisportiva Torrile parlando loro delle difficoltà incontrate in carriera, delle soddisfazioni raggiunte e tanti simpatici aneddoti, anche «targati» Parma, sui suoi 25 anni di carriera.

Una «carica» non da poco per i 26 giovanissimi, i 10 esordienti e 7 allievi che nelle prossime settimane gareggeranno sulle strde per riempire ulteriormente la già ricca bacheca della società, magari con un'altra maglia tricolore. Un’ambizione a portata di mano. Nella Polisportiva brillano già diversi talenti del ciclismo giovanile, ma poco male se i risultati non dovessero arrivare. Per tutto il direttivo della società la priorità è, come ha sottolineato il presidente Mauro Melegari, quella di «far crescere grandi persone grazie al lavoro dei nostri numerosi volontari che ci aiutano a far gareggiare e divertire i nostri ragazzi».

Ad applaudire gli atleti, già pronti a spingere sui pedali, anche il sindaco Alessandro Fadda, arrivato con la giunta al gran completo, Corrado Cavazzini e Paolo Gandolfi, presidente e «vice» dei Veterani dello Sport, i vertici della Federazione Ciclismo provinciale e regionale e gli ex corridori che non fanno mai mancare il loro aiuto e i loro consigli alle giovani leve.

«Il nostro è un mondo sano - ha detto Giorgio Dattaro, presidente del comitato regionale - nel ciclismo non ci sono i problemi che vediamo in altri sport: quando ci si incontra siamo tutti amici». È anche grazie a questo spirito di gruppo i ragazzi del Torrile pedalano sempre più forte. Con l'applauso di Simoni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal