Sei in Archivio bozze

PARCO DEI POETI

La Festa della bicicletta debutta e fa il pieno

24 marzo 2019, 05:00

La Festa della bicicletta debutta e fa il pieno

MARIA TERESA ANGELLA

Andare in bicicletta sta diventando sempre più una scelta dettata dall'amore per la natura, la salute e l'impegno a non inquinare lasciando a casa macchine o motorini.

Una bellissima giornata di primavera ha accolto ieri pomeriggio al parco dei Poeti di via Bizzozero la prima edizione della «Festa della bicicletta», organizzata dall'Associazione Fiab Parma Bicinsieme con il contributo del Comune di Parma. Gli appassionati delle due ruote hanno potuto visitare gli stand dedicati mentre i bambini si sono cimentati in un percorso di educazione stradale lungo tutto il parco, con prove di regolarità e frenate, per imparare le buone regole di comportamento sulle due ruote fin da piccoli. Al gazebo Fiab e Infomobility sono stati presentati i programmi e le attività per il 2019, come le nuove cartine cicloturistiche «ParmainBici».

«Parma è la città della bicicletta, noi ci crediamo molto e per fortuna ci sono molte associazioni con cui portiamo avanti progetti concreti - ha spiegato l'assessore all'Ambiente e Mobilità del Comune di Parma Tiziana Banassi -. “Parma in bici” è un progetto che abbiamo realizzato per dare uno strumento importante a Parma2020 per il mondo della cultura e per i turisti. L'intenzione è quella di aggiornare la nostra importante rete di piste ciclabili, sempre migliorabile e implementabile. La cartina mostra la rete della piste ciclabili nell'area urbana, nella direzione del territorio parmense e ha un focus più preciso nel Centro Storico, dove sono stati individuati i poli attrattori e i centri culturali più importanti».

Anche Andrea Mozzarelli, presidente Fiab Parma, è molto soddisfatto di questa nuova iniziativa: «Sentivamo l'esigenza a Parma di queste nuove cartine e abbiamo incoraggiato la loro realizzazione. Nella mappa è presente anche un QRcode da scansionare con il telefono: in caso di necessità sarà così possibile consultare la mappa dei defibrillatori presenti in vari punti della città».

Tiziana Benassi ha poi risposto e dialogato con i presenti sulla mobilità ciclistica della città. Puntuale - e attesa - è arrivata la domanda sulla reale utilità di una pista ciclabile nel greto del torrente Parma e sulle sue ripercussioni ambientali. «Credo che per Parma sia una grande opportunità - ha risposto Benassi -. La realizzazione della pista, calmierata nei progetti, sarà dal bassissimo impatto ambientale e credo che potrà davvero cambiare il volto della città fra qualche anno, nel rispetto delle biodiversità. Credo che avere uno spazio così possa davvero cambiare la visione della città».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal