Sei in Archivio bozze

LANGHIRANO

Tubercolosi, dimesso il 12enne

16 aprile 2019, 07:00

Tubercolosi, dimesso il 12enne

BEATRICE MINOZZI

LANGHIRANO Allarme tubercolosi rientrato, a Langhirano.

Ieri sono infatti arrivati i risultati – tutti negativi - del Mantoux, il test della tubercolina a cui sono stati sottoposti i compagni di classe, gli insegnanti e il personale scolastico che è entrato a stretto contatto con il ragazzino 12enne che era risultato positivo alla tubercolosi, contratta fortunatamente in una forma a bassissima contagiosità.

E proprio a conferma di questa bassa contagiosità i risultati sono confortanti: nessuna delle persone sottoposte al test è risultata positiva al Mycobacteriumtuberculosis, il batterio responsabile della tubercolosi, la malattia infettiva che attacca solitamente i polmoni, ma che può colpire anche altre parti del corpo.

Oltre alla famiglia, è stata contattata la scuola frequentata dal giovane studente, per invitare compagni e insegnanti della classe a sottoporsi, in via precauzionale, al test della tubercolina con piccola iniezione sottocutanea. Il protocollo, attivato dal Dipartimento di sanità pubblica dell’Azienda Usl di Parma, prevede comunque che il test risultato negativo venga ripetuto a distanza di otto-dieci settimane, per escludere un contagio tardivo. Intanto, il ragazzino – che frequenta la seconda media della scuola secondaria di primo grado Enrico Fermi di Langhirano – è stato dimesso in buone condizioni di salute dal reparto infettivi della Pediatria generale all’Ospedale Maggiore di Parma.

«Quello che è emerso dai risultati delle analisi effettuate su chi è stato più a stretto contatto con il giovane è un dato rassicurante per gli studenti, per le famiglie e per il personale scolastico – conferma il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Langhirano, Luigi Ughetti -. A scuola la situazione oggi è assolutamente tranquilla e per questo ringraziamo l’Asl, che ha attivato con tempestività il protocollo previsto per questi casi».

Si dice rassicurato anche il sindaco di Langhirano, Giordano Bricoli, che commenta: «il fatto che i test eseguiti siano negativi ci rassicura e ci da' fiducia. Fortunatamente le istituzioni si sono mosse con tempestività dando risposte veloci e rassicuranti ad una situazione che inizialmente aveva destato preoccupazione tra i langhiranesi».

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal