Sei in Archivio bozze

Parma

La società investe sul centro sportivo

18 aprile 2019, 07:01

La società investe sul centro sportivo

COLLECCHIO Il Parma, stavolta inteso come società, investe sulle strutture del centro sportivo di Collecchio. Il primo step si è compiuto: è stato realizzato il nuovo fondo del campo principale d'allenamento. Un lavoro complesso, completo, eseguito secondo i più moderni canoni realizzativi per un campo da calcio. Con l'obbiettivo di dare alla squadra il massimo del confort, durante gli allenamenti, per questa fondamentale fase finale della stagione. E da lunedì il centro sportivo, chiuso al pubblico nelle ultime settimane proprio per questi lavori, riaprirà al pubblico.
Stefano Perrone, direttore operativo del Parma, ha seguito i lavori dal primo all'ultimo giorno. «Una squadra professionistica come la nostra aveva bisogno di una zona di lavoro adeguata - spiega Perrone presentando l'opera -. Appena iniziato il periodo primaverile abbiamo eseguito il primo di alcuni interventi sul centro sportivo. Dove abbiamo cinque campi in erba naturale, datati 1999, che saranno rifatti completamente. Anche a livello tecnologico: ad esempio l'irrigazione che prevedeva 13 getti, adesso ne prevede 24. Il sistema di drenaggio prevede 200 microdrenaggi, abbiamo cambiato la tipologia del manto erboso». Ora c'è un particolare tipo di gramigna che si chiama «bermuda». «Sì, perché questa erba - continua Perrone - ha una particolare resistenza meccanica e garantisce maggior stabilità del terreno e maggior durata nei periodi invernali». Insomma è cambiato tutto: nuovo terreno d'allenamento, nuove tecnologie e miglioramento degli aspetti prestazionali. «Riassumendo si può sintetizzare affermando che abbiamo realizzato un campo di nuova generazione».

Un primo importante passo per la riorganizzazione e la modernizzazione degli impianti del centro sportivo di Collecchio. Investimenti importanti che testimoniano, se mai ce ne fosse bisogno, l'impegno della società per non lasciare nulla al caso. «Nei prossimi giorni - spiega ancora Perrone - rifaremo anche l'altro campo qui a fianco, il numero uno. Dai drenaggi al fondo. Ma soprattutto daremo a questo campo le stesse misure di quello del Tardini. Un campo gemello diciamo rispetto a quello del nostro stadio. La squadra si allenerà così su un terreno con le stesse dimensioni, le stesse prospettive che avrà nel giorno della gara». L'idea dunque è quella di dare ai crociati campi all'altezza in qualsiasi momento dell'anno, con ogni condizione meteo. «Questo significa ridurre lo stress ai calciatori anche dal punto di vista meccanico. Campi adeguati dunque ad una squadra di serie A»: chiosa Perrone.

Sin qui la prima squadra. Il centro migliorerà anche per le giovanili. «Verranno riqualificate le strutture degli spogliatoi e delle tribune, lavori che inizieranno in estate o al massimo in autunno. Sarà un intervento considerevole».

S.P.

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal