Sei in Archivio bozze

COLLECCHIO

Un altro capriolo investito, è polemica

20 aprile 2019, 07:00

Un altro capriolo investito, è polemica

Gian Carlo Zanacca

COLLECCHIO Pericolo caprioli e cinghiali a Collecchio in tangenziale: momenti di paura ieri mattina in tangenziale dove un capriolo ha attraversato la carreggiata improvvisamente ed è stato investito da una giovane automobilista.

Nel tratto interessato dall'incidente da Fornovo verso Collecchio, poi, non sono presenti cartelli stradali che indichino il pericolo legato al possibile attraversamento di caprioli, mentre un cartello si trova nella carreggiata opposta quella che da Collecchio porta a Fornovo. Erano circa le 8 quando la ragazza, come ogni mattina, stava percorrendo la tangenziale, da Pontescodogna in direzione Collecchio, per recarsi al lavoro, nel tratto compreso tra il sovrappasso di via Campirolo e quello di via Scodoncello, quando si è trovata davanti un giovane esemplare di capriolo. La ragazza non ha neanche avuto il tempo di frenare, il capriolo si è lanciato in mezzo alla strada ed ha sbattuto violentemente contro il muso dell'auto, accasciandosi, poi, al suolo. Fortunatamente la tangenziale era sgombra e la giovane ha avuto modo di accostare senza pericolo. E' scesa dalla sua utilitaria sconvolta. E' rimasta impietrita al lato della tangenziale finché una signora di Ozzano Taro si è fermata per aiutarla. «Non ho potuto evitarlo», ha ripetuto la giovane rivolgendosi alla donna che le ha prestato aiuto. Nessun danno per la conducente, mentre il capriolo è spirato sul ciglio della tangenziale. La vicenda si è risolta con qualche ammaccatura all'auto nella parte frontale, ma riaccende il problema legato all'eccessivo numero di caprioli e cinghiali presenti sul territorio. Solo per un caso, infatti, la ragazza al volante se l'è cavata solo con tanta paura e nessun danno fisico: l'attraversamento improvviso della carreggiata di caprioli e cinghiali costituisce un pericolo enorme su una strada molto trafficata. Circa un mese fa è stato lanciato un appello da un automobilista in transito proprio nello stesso tratto di tangenziale, a causa della presenza di cinghiali nei prati che confinano con l'importante via di comunicazione. La presenza di ungulati costituisce, infatti, un pericolo ed il suggerimento che viene dagli automobilisti e dai residenti della zona è quello di prevedere un maggior controllo del loro numero attraverso opportune campagne di contenimento, cattura e abbattimento.

La zona della tangenziale compresa tra via Campirolo e via Scodoncello è molto battuta dagli ungulati in quanto costituisce un corridoio tra i boschi di Carrega ed il fiume Taro dove caprioli e cinghiali transitano per andare alla ricerca di cibo e per raggiungere le sponde del fiume stesso. Cinghiali e caprioli, poi, arrecano danni ingenti alle colture ed anche gli agricoltori della zona auspicano misure volte alla loro riduzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal