Sei in Archivio bozze

Amarcord

Quelle punizioni letali al Milan

23 aprile 2019, 07:00

Quelle punizioni letali al Milan

PAOLO GROSSI

La perla di Bruno Aves su punizione che ha consentito al Parma di riacciuffare un meritato pareggio sabato scorso contro il Milan la dobbiamo infilare, al momento di archiviarla, in un collier di almeno altre quattro. Esecuzioni letali di punizioni che hanno fatto gioire il Parma e piangere i rossoneri.

Per la prima ci rifacciamo un po' indietro e andiamo all'estate del 1986 quando il Parma di Arrigo Sacchi, neopromosso in B, è impegnato in Coppa Italia al Meazza con il Milan. La partita la vincono i gialloblù grazie a una punizione saettante di Mario Bortolazzi (rivisto poi a queste latitudini, dopo un solo anno come giocatore, nello staff tecnico di Donadoni) che beffa Nuciari, schierato tra i pali dal tecnico Nils Liedholm.

Altro gioiello, e questo fa il giro del mondo: la palombella di Tino Asprilla il 21 marzo 1993. La palla del colombiano scavalca la barriera di un Milan, (guidato da Capello) che non perdeva da 58 partite. Un'impresa celebrata con una delle sue famose capriole. E alla fine il gol fu decisivo. Così come quello, vent'anni dopo, di Marco Parolo, che al 95' di Parma-Milan, sul 2-2, batté da trenta metri direttamente in porta sorprendendo un non impeccabile Gabriel e regalando un insperato 3-2 al Parma di Donadoni che a fine stagione centrerà un piazzamento da Europa League (poi sfumata a causa delle irregolarità finanziarie). In precedenza però anche Daniele Galloppa aveva «timbrato» su punizione i rossoneri: il 30 settembre 2012 dopo il vantaggio ospite con El Shaarawy, il centrocampista romano sfruttò al 21' della ripresa un calcio di seconda per trafiggere, con un secco rasoterra sul palo più vicino, Abbiati. Insomma, quando c'è una punizione con il Milan le emozioni sono dietro l'angolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal