Sei in Archivio bozze

BUSSETO

Scuola, stop alle auto allo squillo della campanella

23 aprile 2019, 07:00

Scuola, stop alle auto allo squillo della campanella

PAOLO PANNI

A partire dal 2 maggio, dalle 7,45 alle 8,05, in corrispondenza dell'orario di entrata a scuola degli studenti, sarà avviato un progetto sperimentale di chiusura al traffico di alcuni tratti stradali nei pressi dell'istituto comprensivo di Busseto. Progetto che in questi giorni ha fatto discutere sollevando anche sui social diversi dubbi e critiche. Il provvedimento riguarderà in particolare la zona antistante piazza Matteotti e una parte di viale Pallavicino per consentire l'ingresso a scuola dei bambini in sicurezza.

RISCHIO INCIDENTI

«La proposta - ha sottolineato il sindaco Giancarlo Contini - è stata valutata dall'amministrazione comunale e dal comando di polizia locale per diversi mesi, a fronte delle numerose segnalazioni di cittadinanza e genitori che rilevavano criticità soprattutto in entrata al plesso scolastico, a causa dell'affluenza concomitante di più veicoli e la numerosa presenza di bambini. Diversi sono stati gli episodi di disattenzione che hanno rischiato di provocare incidenti stradali. Per questo si è ritenuto utile prevenire eventuali incidenti, prevedendo una "zona franca" dove i bambini possano attraversare in tranquillità senza la presenza di auto».

Gli agenti della polizia locale sono andati a scuola per affrontare il tema con i bambini e per comunicare la decisione alle famiglie. Martedì prossimo ci sarà poi un incontro con i genitori, fornendo tutte le indicazioni necessarie, e a fine maggio sarà distribuito un questionario per raccogliere pareri sul provvedimento.

GLI OBIETTIVI

Sarà consentito il transito solo dei mezzi pubblici o con a bordo passeggeri muniti di tesserino invalidi, residenti, insegnanti, mezzi di soccorso e forze di polizia. Si tratta di un provvedimento sperimentale: il periodo di prova farà capire se la chiusura è funzionale. L'assessore Elisa Guareschi ha anche fatto sapere: «Alla scuola abbiamo chiesto di organizzare l'attività didattica limitando il peso degli zaini, annoso problema riscontrato dagli alunni e dalle famiglie. Poter contare sulla collaborazione della scuola è essenziale per garantire ai bambini di poter percorrere un tratto di strada a piedi senza sopportare pesi gravosi». Gli obiettivi della sperimentazione sono: promuovere, negli spostamenti casa-scuola, soluzioni innovative di mobilità sostenibile stimolando chi si reca alle lezioni a compiere una più salutare attività fisica; ridurre la congestione del traffico veicolare davanti alle due scuole negli orari di entrata degli studenti; disincentivare le soste irregolari; aumentare la sicurezza della circolazione, agevolare chi utilizza il trasporto pubblico e in particolare il progetto «Pedibus» sviluppato in collaborazione tra l'istituto comprensivo, la polizia locale e il Comune e dare un contributo alla qualità dell'aria intorno alla scuola.

L'AREA «PROIBITA»

Nel dettaglio il traffico sarà chiuso tra via Ghirardelli e via Bellini, nel tratto compreso tra l'intersezione con via Paganini e via Monteverdi, fino ad arrivare all'intersezione con via Donizetti e, inoltre, il tratto di viale Pallavicino fino all'intersezione con via Ziliani e via Mascagni. Sarà possibile parcheggiare in via Provesi, via Ziliani, via Paganini intersezione via Repubblica, via Vitali e la stazione: le distanze a piedi variano da 250 a 350 metri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal