×
×
☰ MENU

Sara: «Ecco perché ho detto no a X Factor»

Sara: «Ecco perché ho detto no a X Factor»

02 Ottobre 2015,12:51

Giulia Viviani

E' stata una reazione istintiva, non una scelta ragionata. Probabilmente ho sentito che quel mondo non mi apparteneva». Il giorno dopo la messa in onda della rinuncia a sorpresa ad X Factor, Sara Loreni spiega così il suo gesto. Nessuna strategia messa a punto a tavolino, assicura la giovane artista originaria di Fidenza, ma uno scatto emotivo: «Chi mi conosce avrà letto sicuramente sul mio viso il carattere estemporaneo di questa decisione, come mossa di marketing non mi pare neanche ragionevole, avevo i giudici dalla mia e la possibilità di andare avanti e mostrare cosa so fare». Sara si era conquistata già una notevole visibilità con l’esibizione alla loop station durante le selezioni: il pubblico in piedi l’aveva applaudita, i giudici erano convinti (tutti tranne Skin) e nei giorni successivi l’eco della sua apparizione si era sparso su giornali, siti e social network, poi giovedì sera la sorpresa che ha lasciato tutti a bocca aperta e che ha avuto risalto a livello nazionale. Una giovane cantante che rinuncia all’opportunità data da uno dei talent più famosi a livello mondiale, non può che fare notizia: «Penso che questa scelta mi abbia fatto rimanere fedele a me stessa, all’importanza che attribuisco alla musica e al mio personale modo, molto onesto, di farla, per questo anche rivedendo la puntata e rivivendo tutto quel ventaglio di emozioni, non mi sono affatto pentita di aver abbandonato un mondo che non è fatto solo di musica e in cui forse non mi sarei sentita a mio agio». La competizione, i meccanismi televisivi a volte anche crudeli: a questo non tutti gli artisti sentono di potersi adattare. La corsa di Sara si è arrestata anche perché le regole imponevano che prendesse il posto di un altro concorrente, Marco Sbarbati, che a giudizio della ragazza aveva fatto un’ottima esibizione: «C’è stata probabilmente da parte mia una critica interiore a quel meccanismo ma non per questo mi sento di giudicare chi è andato avanti rimanendo all’interno di certe modalità. Che però non sono le mie». I bootcamp sono stati registrati quest’estate, dunque Sara ha avuto tutto il tempo di metabolizzare gli eventi: «Ho ripreso da subito il mio percorso, ho un disco nuovo la cui uscita non è stata studiata in base a X Factor, anche perché non sapevo neanche se mi avrebbero mandato in onda, l’ho scoperto guardando la tv. Ora posso sfruttare con intelligenza questa scia ma la cosa che più mi solleva è il poter tornare a dedicarmi interamente alla mia musica e alla mia ricerca». Restano a dare coraggio quelle parole dette in trasmissione da Mika: «Ti sei dimostrata la più elegante di questa edizione. Una figata. Hai già vinto» e resta il fatto che adesso tutta l’Italia si sia accorta di Sara Loreni, musicista 30enne che da Fidenza si è spostata a vivere a Parma già da diversi anni, e che adesso ha la valigia pronta: ad attenderla ci sono i palchi di diversi club dove risuoneranno le note di «Mentha», il suo primo album solista. Ma c’è anche il Conservatorio Arrigo Boito, dove è stata appena ammessa, senza rinunce improvvise stavolta, e dove frequenterà le lezioni del corso di Canto pop con Rossana Casale che, ironia della sorte, è anche vocal coach di X Factor.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI