×
×
☰ MENU

Lesignano investe sulla sicurezza

Lesignano investe sulla sicurezza

17 Dicembre 2017,12:06

Matteo Ferzini

Controllo di vicinato, telecamere (in arrivo), forze dell’ordine sul territorio: il tema della sicurezza a Lesignano è stato affrontato a tutto tondo in un'affolata assemblea nella sala civica del paese, a cui hanno partecipato i rappresentanti delle forze dell’ordine della zona, dell’amministrazione comunale e del progetto Controllo di vicinato attivo da alcuni mesi.

Un’occasione per un incontro su questo tema era stata fornita, a fine estate, da una lettera a firma di 533 lesignanesi per chiedere più attenzione e coinvolgimento dei cittadini da parte dell’amministrazione, nella lotta contro furti e atti vandalici. Oltre a essere soggetto alle razzie che si riscontrano in altri comuni, infatti, Lesignano è stata flagellata dagli atti vandalici nel capoluogo e non solo, con proprietà e luoghi pubblici nel mirino di danneggiatori sempre ignoti. «L’obiettivo dell’incontro – ha introdotto il sindaco Giorgio Cavatorta – è condividere le strategie in corso e tracciare una road map con i cittadini, anche valutando la loro disponibilità a collaborare emersa dalla lettera dei 533 firmatari che esprime grande senso civico e attaccamento al territorio».

Il maggiore Giovanni Orlando, comandante della compagnia dei Carabinieri di Parma, ha illustrato il cambiamento nell'ultimo decennio in materia di microcriminalità nel Parmense, con un incremento che ha raggiunto il culmine nel 2012 e ha iniziato a calare negli ultimi anni. «Per questo – ha aggiunto – anche la strategia da parte delle forze dell’ordine si è evoluta, per garantire maggiore presenza sul territorio e ristabilire il contatto con i cittadini: a oggi, nel territorio delle stazioni di Traversetolo, Langhirano e Monticelli possiamo garantire una presenza all’esterno dei militari di 24 ore al giorno». L'ufficiale ha quindi sottolineato l’importanza di denunciare ogni atto criminale subito e di segnalare ogni attività sospetta.

Cosa si sta muovendo, invece, nello specifico a Lesignano in tema di sicurezza? Il comandante della Polizia municipale dell’Unione pedemontana Franco Drigani e l’ingegnere Enrico Tedeschi hanno illustrato l'arrivo di un sistema di videosorveglianza «intelligente», già attivo con 48 telecamere nel territorio della Pedemontana anche sulle strade di Lesignano, nei principali punti d’accesso. Le telecamere a Lesignano, punto d’arrivo di un percorso iniziato nel 2015 e ormai quasi concluso grazie a un investimento autonomo da parte del Comune, dovrebbero essere attive in alcuni mesi.

A questo si aggiunge l’avvio del Controllo di vicinato: il referente del progetto Gianni Bruzzone ha spiegato come negli ultimi mesi vi sia stata la formazione da parte delle forze dell’ordine di un gruppo di abitanti che faranno da tramite alle segnalazioni dei cittadini di comportamenti e avvenimenti sospetti.

«Al momento è coinvolta una cinquantina di persone – ha spiegato Bruzzone -, per la maggio parte di Lesignano e Santa Maria del Piano: ora provvederemo alla posa dei cartelli che segnalano la zona come soggetta a questo controllo, e alla pubblicità dell’iniziativa per comprendere anche le frazioni e i cittadini dei diversi quartieri».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI