×
×
☰ MENU

Telecamere e carabinieri, paese più sicuro

Telecamere e carabinieri, paese più sicuro

15 Marzo 2017,11:57

Bianca Maria Sarti

«Traversetolo è più sicuro». Lo afferma il sindaco Simone Dall’Orto che ha incontrato il Prefetto di Parma per fare il punto sul tema della sicurezza.

«In prefettura - ha spiegato il primo cittadino - abbiamo messo a confronto i dati sui reati registrati nell’ultimo semestre, con quelli raccolti nello stesso periodo un anno fa. Il dato che ha subito il calo più significativo riguarda i furti in appartamento, diminuiti del 65%. Un dato confermato anche dall’assenza di segnalazioni, se non sporadiche, all’interno del gruppo “Sos Traversetolo”. Il problema non è certamente eliminato del tutto, ma sono stati fatti grossi passi avanti».

A fare la differenza sono state anche le cosiddette videocamere «intelligenti» installate grazie a un corposo investimento dell’Unione Pedemontana. Il nuovo impianto che coinvolge tutti i cinque Comuni dell’Unione era stato presentato alla cittadinanza dalla scorsa amministrazione oltre un anno fa, nell’aprile 2015.

Da settembre 2016, poi, le videocamere sono ufficialmente entrate in funzione e lo scorso dicembre il comandante della Polizia Municipale dell’Unione, Franco Drigani, aveva riferito il dato impressionante di 16 milioni di targhe, registrate nei primi quattro mesi ad ogni passaggio di auto negli snodi strategici di ingresso e uscita dai cinque Comuni.

E' notizia di pochi giorni fa che il sistema di lettura automatica delle targhe ha consentito ai Carabinieri di Traversetolo di intercettare e bloccare una banda di ladri a bordo di un’auto rubata: i malviventi si sono dati alla fuga mentre l’attrezzatura da scasso è stata sequestrata dall’Arma.

«L’operazione dei Carabinieri di Traversetolo, cui vanno i miei complimenti – continua Dall’Orto – è un segno che l’investimento sulle videocamere inizia a dare i suoi primi frutti. Non è la prima volta, infatti, che le telecamere segnalano le auto sospette e in diversi casi i malintenzionati sono stati messi in fuga. Dall’insediamento del nuovo Comandante dei Carabinieri Danilo Melegari e con il completamento del sistema di lettura delle targhe con la tecnologia Ocr, le pattuglie in servizio ricevono direttamente e in tempo reale sui propri dispositivi le informazioni trasmesse dalle videocamere, utili a intervenire con tempestività. Mi sento di dire grazie ai militari che da mesi, oltre ai servizi diurni, garantiscono la copertura dei servizi notturni con una pattuglia presente 24 ore su 24 sul territorio».

Simone Dall’Orto ha annunciato anche i prossimi passi per aumentare la sicurezza nel paese: «Proseguiremo con le videocamere – spiega il sindaco – per mettere in rete anche i dati registrati nell’Unione Montana Appennino Parma Est. Il prossimo passo, imminente, riguarda l’installazione di una telecamera intelligente a Castione, tra Neviano e Traversetolo. Poi esiste già uno studio di fattibilità per sostituire le telecamere già presenti all’interno del Comune di Traversetolo con altre di nuova generazione, con una definizione più alta».

Un’attenzione particolare è dedicata alle scuole e al mercato: «Nelle scuole abbiamo già installato il cancello automatico con videocitofono – spiega il sindaco – e quando avremo l’ok del Garante istalleremo anche le videocamere negli scuolabus. Nei giorni scorsi, poi, ho partecipato all’incontro con l’Associazione Carabinieri di Traversetolo e, nell’affrontare il tema della convenzione 2017, ho chiesto che, al posto del presidio dei parchi nelle ore serali, riprendano i controlli durante il mercato domenicale.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI