×
×
☰ MENU

Margherita Meli Lupi, la nobile che aiutava gli altri

Margherita Meli Lupi, la nobile che aiutava gli altri

26 Novembre 2017,10:59

La sua aristocrazia era sicuramente dovuta al prestigioso blasone dei suoi avi e della sua nobile ed antica famiglia, ma è stata soprattutto la nobiltà del suo cuore che l’ha fatta amare ed apprezzare anche dalle persone più umili, in quanto, la marchesa Margherita Meli Lupi di Soragna, deceduta nei giorni scorsi all’età di 64 anni, ha dedicato buona parte della sua vita al sociale prodigandosi sul fronte delle povertà, del disagio e della sofferenza.

Figlia del marchese Guido, medaglia d’argento al valor militare e fratello del principe Bonifazio, donna Margherita, era nata a Collecchio nella prestigiosa villa Soragna, immersa nel leggendario parco.

Villa Soragna fu in seguito acquistata dal Comune di Collecchio che la adibì a scuola elementare mentre il parco fu aperto al pubblico e intitolato all’antifascista Fortunato Nevicati. Dopo la morte dei genitori la marchesa Margherita si stabilì a Milano nella residenza della sorella del padre contessa Giovanna Del Bono. Amava tantissimo la natura, donna Margherita, gli animali, soprattutto i cani. Usava fare anche passeggiate nei boschi quando accompagnava a caccia il cugino principe Diofebo.

Anche se da anni risiedeva a Milano ricordava con piacere e tanto trasporto Parma: il Duomo, il Battistero, la Steccata, la Cittadella, le dolci colline del parmense e la nostra campagna. Come pure era un’estimatrice della cucina parmigiana e dei nostri prodotti tipici. «Era di una simpatia contagiosa - così la ricorda il cugino Diofebo -, possedeva un sottile humour ed aveva un bellissimo carattere ed un sorriso raggiante che gli proveniva dal cuore». Lascia nel più profondo dolore il fratello Lodovico Vimercati di San Severino, la sorella Roberta ed i cugini Diofebo Meli Lupi di Soragna, Anna Maria Serra, Elisabetta Giannini, Isabella Radicati di Primeglio e Gian Filippo Del Bono. Il rito funebre si svolgerà stamani alle 11.30 nella chiesa parrocchiale Sacra Famiglia in Soragna. Le sue spoglie riposeranno accanto a quelle del padre marchese Guido, dello zio principe Bonifazio e della nonna principessa Giuseppina Gonzaga nella cappella di famiglia del cimitero di Soragna. Lo.Sar.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI