×
×
☰ MENU

Via Nazario Sauro, quel divieto non rispettato

Via Nazario Sauro, quel divieto non rispettato

16 Luglio 2017,12:45

Pierluigi Dallapina

Passano gli scooter, transitano le automobili e anche furgoni che, a causa delle loro dimensioni, occupano tutta la strada costringendo bici e pedoni a restare ben aderenti ai muri delle case.

E pensare che in via Nazario Sauro, dall’intersezione con borgo Giacomo Tommasini fino all’incrocio con via XXII Luglio, un’ordinanza del Comune risalente ad aprile stabilisce il divieto di transito dalle 10 alle 19.30.

Un divieto ribadito anche dalla segnaletica verticale posizionata all’incrocio fra via Nazario Sauro e borgo Giacomo Tommasini, cioè nel punto da cui entrano i mezzi a motore.

La pedonalizzazione della via durante le ore centrali della giornata è stata resa definitiva dall’amministrazione comunale, dopo che la stessa amministrazione, verso la fine di ottobre 2016, aveva avviato una pedonalizzazione sperimentale con lo scopo di rendere più vivibile da parte dei pedoni una strada che dimostra un’indiscussa vitalità dal punto di vista commerciale.

Per far rispettare il divieto di transito era stata anche posizionata una transenna all’incrocio con borgo Giacomo Tommasini, ma con il trascorrere dei mesi sia i cartelli che la transenna stessa (che qualcuno non esita a spostare pur di riuscire di transitare con l’auto) si sono rivelati insufficienti per impedire l’accesso ai mezzi a motore non autorizzati.

I negozianti
Se ne sono resi conto i negozianti, che invocano maggiore rispetto delle regole. «Il divieto non è osservato in modo adeguato. Questa strada merita un po’ più di rispetto, perché è una via che piace, non esistono negozi vuoti ed è anche molto ambita da un punto di vista immobiliare», fa notare Bruno Antonio Borroni dal suo negozio di libri, da dove spuntano rarità che sono quasi introvabili da altre parti. «Se gli stessi cittadini rispettassero le regole, non ci sarebbe nemmeno bisogno della transenna», aggiunge un altro commerciante della strada, Cristian Mercadanti, invocando la dimostrazione di più senso civico da parte dei parmigiani.

Qualcosa però sta cambiando. Venerdì mattina due agenti della Polizia municipale erano impegnati a pattugliare la zona e, durante i loro controlli, sono state elevate sanzioni nei confronti di automobilisti e scooteristi non autorizzati al passaggio.

Interviene l'assessore «L’idea dell’amministrazione comunale - anticipa Cristiano Casa, assessore comunale al Commercio – è quella di posizionare un colonnotto a scomparsa, come quelli installati davanti al parcheggio del municipio, per consentire il passaggio dei soli mezzi autorizzati».

L’obiettivo, prosegue l'assessore Casa, è «quello attuare una reale pedonalizzazione, negli orari indicati dall’ordinanza, per garantire maggiore fruibilità della zona a pedoni e ciclisti».

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI