×
×
☰ MENU

San Secondo, sette parchi vietati ai cani: è polemica

18 Maggio 2018,11:48

PAOLO PANNI

SAN SECONDO - Sette parchi pubblici di San Secondo interdetti ai cani. Questo il provvedimento deciso dal Comune della Bassa per garantire ai bambini più sicurezza e vivibilità delle aree verdi, sia in termini di libertà di movimento che di igiene.

L’iniziativa è volta a tutelare i tanti bambini che nei parchi cittadini possono venire in contatto con le deiezioni dei cani.

Succede, infatti, spesso, che i parchi utilizzati dalle famiglie e dai bambini per i loro giochi e attività ricreative siano frequentate anche dagli amici a 4 zampe che possono lasciare «segni» del loro passaggio sul terreno, proprio dove i bimbi corrono o si siedono.

Per questo motivo il Comune ha ritenuto opportuno limitare l’accesso ai cani in determinate aree pubbliche: piazza Mazzini, vale a dire l’ampio parco davanti alla Rocca dei Rossi; piazza Bernini davanti alle scuole; parco di via Lazio; parco di via Milano; parco di via Piemonte; parco di via Bruno Longhi; piazza Martiri della Libertà. Per i cani da tempo esiste invece in via Matteotti un’area recintata esclusiva per loro, dove possono correre liberi senza guinzaglio.

I padroni con i loro cani possono inoltre accedere liberamente in tutte le altre aree verdi non contrassegnate dai nuovi cartelli.

In questi giorni è partita l’istallazione della segnaletica verticale e a partire da lunedì per chi non rispetterà il divieto sono previste sanzioni. Da evidenziare che il provvedimento, anche sui social, ha scatenato parecchie contrarietà e polemiche, ed in tanti hanno puntato il dito contro l’incuria in cui versano diversi parchi pubblici.

© Riproduzione riservata

Commenta la notizia

Comment

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

CRONACA DI PARMA

GUSTO

GOSSIP

ANIMALI