Sei in Archivio

Provincia-Emilia

La Pedemontana sociale compie due anni

15 gennaio 2010, 17:56

La Pedemontana sociale compie due anni

Comunicato stampa        

Sarà Luigi Buriola, sindaco di Montechiarugolo, a succedere al sindaco di Sala Baganza Cristina Merusi nella presidenza della Azienda Speciale Consortile “Pedemontana Sociale” dei Comuni di Collecchio, Felino, Montechiarugolo, Sala Baganza e Traversetolo. L’Azienda in questi giorni compie due anni e in occasione del passaggio di mandato questa mattina presso la Sala delle Capriate della Rocca Sanvitale a Sala Baganza, si è tenuta una conferenza stampa di presentazione del bilancio dell’attività svolta. All’incontro sono intervenuti i sindaci Cristina Merusi e Luigi Buriola, il direttore dell’Azienda Adriano Temporini e il presidente del Cda Rosina Trombi.
“Il bilancio è positivo, credo si sia fatto molto in soli due anni – afferma la Merusi - .Siamo partiti nel 2008 con i servizi per anziani per poi aggiungere i servizi ai minori e alle famiglie, abbiamo continuato nel 2009 con l’impegno di dare risposte ai cittadini  anche a fronte di nuovi bisogni emersi con grande urgenza raggiungendo un accordo con il sindacato per fronteggiare la crisi – continua -. Sono tanti gli obiettivi raggiunti, dal progetto di Affido Familiare e la Mediazione Familiare alla gara per l’affidamento del servizio  di assistenza domiciliare e dei centri diurni con gestione diretta, dalla convenzione per l’attivazione del centro diurno a Sala Baganza alla valutazione del gradimento dei servizi anziani per capire se le scelte fatte sono corrette”.
L’Azienda “Pedemontana Sociale” gestisce i servizi socio assistenziali rivolti ai minori, ai disabili, agli adulti, agli anziani e alle loro famiglie dei cinque comuni che contano 46.667 abitanti. La gestione dell’Azienda avviene  tramite  l’assemblea dei sindaci  che  detta gli indirizzi e le priorità e il Cda formato dagli assessori dei cinque comuni. In questi due anni le richieste di sostegno arrivate all’Azienda sono aumentate notevolmente comportando un’implementazione delle risorse messe a disposizione: quasi 275.000 euro in più dal bilancio previsionale 2009 al bilancio previsionale 2010 che oggi vede un impegno complessivo per la spesa corrente pari a euro 7.368.561,65.
Soddisfatto il direttore Adriano Temporini che durante l’incontro in Rocca ha illustrato i dati dell’attività 2008 – 2009 sottolineando come “gli importanti risultati ottenuti in questi due anni si devono anche alla qualità del lavoro e agli alti livelli di professionalità espressi da tutto il personale dell’Azienda”. Ampliamento e sviluppo dei temi relativi all’accoglienza delle famiglie ed al loro accompagnamento all’autonomia, politiche di contrasto all’esclusione sociale in favore dello sviluppo dell’identità-persona sono state tra le principali progettualità messe in campo dall’Azienda  utili alla necessità di uscire da una logica emergenziale.
“La sfida del 2010 consiste nell’uniformare sempre di più l’operatività dei servizi dei cinque comuni anche con riferimento alle tariffe – ha aggiunto Rosina Trombi – ciò attraverso un confronto che possa dare ai cittadini che serviamo risposte sempre più eque e al passo coi tempi”. Ottimista il nuovo presidente Buriola: “La fase di avvio della Pedemontana era una fase delicata ma ha trovato un clima di collaborazione e di capacità di confronto che  va portato avanti – conclude –, i segnali sono positivi per procedere alla seconda fase di lavoro che punterà ad omogeneizzare i territori continuando a mantenere alti i livelli di attenzione verso i servizi ai cittadini così come fatto negli ultimi due anni”.