Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Cantabimbo: si difendono i due impresari a processo

26 aprile 2010, 12:19

Truffa, questa l'accusa nei confronti di Ferruccio Marinello e Maurizio Luceri, i due impresari di Fontevivo che si sarebbero spacciati per incaricati  della famiglia Onofri nell'organizzare la manifestazione benefica «Cantabimbo per ricordare Tommy» del 2007. Il processo a loro carico comincerà domani a Reggio Emilia, ma i due respingono le accuse.
«I contratti con le ditte per sponsorizzare lo spettacolo  sono stati visionati dal signor Onofri e dalla signora Pellinghelli  - scrivono in una nota -. Avevamo degli accordi da mesi per realizzare questo spettacolo e non abbiamo mai chiesto un euro a nome della loro associazione, ma è stato tutto proposto  a nome nostro,  come da contratti. Cercavamo solo degli sponsor che ci aiutassero a realizzare  lo spettacolo, perché  solo di impianto audio ci volevano 1.000 euro».
Lo spettacolo avrebbe dovuto svolgersi al palasport, ma per una ragione di costi, i due impresari decisero di farlo a Sant'Ilario d'Enza. «Quando ci siamo recati in Comune - scrivono ancora nella nota - è stata la responsabile  del Comune che ci ha  consigliato di far intestare il permesso  a nome della loro associazione (l'Associazione Tommy nel cuore, ndr) per avere la struttura gratuitamente».

Ma è in tribunale che Marinello e Luceri dovranno dimostrare che le accuse sono infondate.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA