Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Coenzo, transito sul ponte per i camion di Mezzani

25 maggio 2010, 23:35

Coenzo, transito sul ponte per i camion di Mezzani

 Chiara De Carli

Romeo Azzali, sindaco di Mezzani, è riuscito a convincere la Provincia di Reggio Emilia a far «aprire» il ponte di Coenzo ai camion delle aziende del comune. Già dallo scorso gennaio, sulla strada 62R «della Cisa», è stato istituito un senso unico alternato con divieto di transito ai mezzi pesanti per consentire i lavori di ristrutturazione del ponte stradale e ferroviario sull'Enza. Il provvedimento, insieme alla chiusura del ponte di Casalmaggiore e al limite di 60 quintali per il passaggio sul ponte di Coenzo, aveva così impedito ai camion delle ditte mezzanesi di attraversare l’Enza e a sostenere costi esorbitanti a causa dell’allungamento del tragitto. Vista la situazione, il primo cittadino mezzanese ha iniziato a perorare la causa degli imprenditori presso tutti gli enti: dalla Provincia di Parma a quella di Reggio Emilia, cercando di coinvolgere anche i Comuni di «oltre confine», Azzali ha cercato di ottenere una deroga speciale al divieto di passaggio sull'argine verso Brescello, solo per le aziende di Mezzani e solo per il tempo della durata dei lavori sul ponte sull'Enza. Per diverse settimane, le sue richieste sono rimaste in attesa di risposta, il sindaco è passato, alla fine di aprile, a rinnovare le istanze tramite i quotidiani locali, denunciando la situazione di stallo sulla compromessa mobilità mezzanese. Finalmente è arrivata l’attesa replica delle istituzioni competenti: nei giorni scorsi, l’ufficio tecnico della Provincia di Reggio Emilia ha richiesto ai colleghi di Parma l’elenco delle targhe dei veicoli che dovranno essere autorizzati al transito sul ponte e sull'argine. 
«Ringrazio sia la Provincia di Parma che  la Provincia di Reggio Emilia per aver acconsentito al transito dei mezzi delle aziende di Mezzani che potranno attraversare l’Enza passando per il ponte di Coenzo e l’argine di Brescello - ha commentato Azzali -. In particolare vorrei sottolineare l’interessamento dell’ingegner Ermes Mari, dell’Ente parmigiano, e dell’ingegner Valerio Bussei, della Provincia di Reggio, che hanno autorizzato un’operazione che, per il nostro territorio, è molto importante poichè permette di ovviare all’incremento dei costi di trasporto che, in questi mesi, hanno dovuto sostenere le ditte di Mezzani. Ringrazio le nostre imprese per aver avuto la pazienza di aspettare che si riuscisse a trovare una soluzione e, in particolar modo, la ditta Barigazzi f.lli che mi ha aiutato nel lavoro di raccolta delle targhe dei veicoli e nel mantenere i rapporti con i titolari delle aziende».