Sei in Archivio

Arte-Cultura

Yes we book - La manomissione delle Parole

30 novembre 2010, 21:10

Yes we book - La manomissione delle Parole

LA MANOMISSIONE DELLE PAROLE

Gianrico Carofiglio

Si può restare parzialmente delusi da un libro, ma poi arrivare in fondo e avere comunque voglia di consigliarlo?

MI è capitato con "La manomissione delle Parole", di Gianrico Carofiglio. Magistrato,  politico (senatore Pd) e scrittore, Carofiglio ha cionquistato molti lettori soprattutto, ma non solo, con le "avventure" dell'avvocato Guerrieri: avventure e indagini di testa più che di azione, con un intelligentissimo e piacevole contorno che rendono le sue storie mollto godibili.

Proprio la stima accumulata per l'inventore di Guerrieri mi ha spinto alla lettura di queste parole "manomesse" anche per la curiosa genesi del libro. "La manomissione delle parole", infatti, era un titolo immaginario, inventato in una scena - ambientata in libreria - dell'ultimo libro con protagonista Guerrieri. Ea forza di sentirsi chiedere di che libro si trattasse, Carofiglio ha oensato che, a quel punto, tantovaleva scrivere davvero un libro sulla "Manomissione delle Parole"...

Fin qui l'antefatto. Ma per almeno una sessantina di pagine, l'impressione è stata quella di una operazione un po' forzata. Il piacevole stile del creatore di Guerrieri aveva lasciato spazio ad una sorta di tesina, o peggio un compitino, encomiabile in uno studente ma non degno del Carofiglio abituale.

Poi, via via, il libro acquista spessore. E pur senza le brillantezze abituali, conquista per la serietà (talvolta seriosità, ma pazienza...) con la quale Carofiglio, partendo dal titolo, si fa portavoce di una condivisibile battaglia sulla trasfigurazione, quasi sempre in negativo, delle parole. E per chi le parole le ama ancora, e con esse certi valori che forse stiamo un po' perdendo, si arriva alla fine dicendosi che sì, in fondo ne valeva la pena, nonostante l'inizio del libro un po' in salita. Nè dovrebbe essere solamente un discorso di parte: ma questo è giudizio da lasciare ad altri lettori...

Gabriele Balestrazzi

 

 

Hai letto questo libro? Manda la tua mini-recensione nello spazio-commenti di questo articolo. Oppure invia la recensione di un libro che ti ha emozionato, con una mail all'indirizzo sito@gazzettadiparma.net

YES WE BOOK - Emozioni di carta condivise sul web : il "catalogo"

© RIPRODUZIONE RISERVATA