Sei in Archivio

Parma

La Cancellieri: "Disponibile a ritornare a Parma"

30 settembre 2011, 15:37

La Cancellieri:

L'unico precedente di commissariamento del comune di Parma risale al 1994, quando per 95 giorni, dopo la caduta della prima giunta-Lavagetto, la città venne guidata da un commissario che arrivò sino alle prime elezioni dirette del sindaco, con il ritorno di Stefano Lavagetto alla guida del Municipio.
In quell'occasione il ministero dell'Interno designò Anna Maria Cancellieri, che restò a Parma da febbraio a maggio del 1994, lasciando pochi giorni prima delle elezioni il Municipio per la sua prima nomina a prefetto. La Cancellieri, che oggi vive a Milano con la famiglia, ha seguito le vicende parmigiane. «Sono al corrente delle dimissioni del sindaco». Subito dopo, quando le chiediamo se sarebbe ancora disponibile a ricoprire il ruolo di commissario (l'ultima esperienza sono i 15 mesi trascorsi a Bologna conclusi nella scorsa primavera ndr) conferma «che non ci sono problemi da questo punto di vista».
La precisazione arriva però subito dopo: «Va chiarito che la nomina spetta al ministero dell'Interno in piena autonomia e non possono essere presentate autocandidature».  Ancora 20 giorni di tempo e poi sapremo se il suo ritorno a Parma diventerà realtà oppure se il commissario prescelto sarà un altro. g. l. z.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA