Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Stalking: pedina e aggredisce la ex, arrestato a Reggio Emilia

06 dicembre 2011, 21:15

Le telefonava ossessivamente, la pedinava, si presentava nel posto di lavoro. In più, la offendeva davanti al figlio, la minacciava e in un caso è arrivato anche ad aggredirla, colpendola con un pugno. Tutto questo perchè non si rassegnava alla fine del rapporto. Protagonista dello stalking nei confronti dell’ex compagna è un trentanovenne residente a Reggio Emilia, che ieri è stato arrestato dai carabinieri.

I militari hanno eseguito un provvedimento di custodia cautelare in carcere richiesto e ottenuto dal Gip di Reggio Emilia dal pm Maria Rita Pantani, con le accuse di atti persecutori e lesioni aggravate. L’uomo aveva avuto con la donna, 30 anni, anche lei reggiana, una relazione di tre anni, durante i quali i due hanno avuto un bambino. Alla fine di giugno la donna aveva deciso di trasferirsi dalla madre, dopo una discussione terminata con un’aggressione fisica.
Da lì sono cominciate le persecuzioni. Più volte lei è stata offesa e intimidita con frasi come «ti brucio, ti taglio la testa, se chiami la polizia ti riempio di botte» a cui si è aggiunta la minaccia di portarle via il figlio. Episodi raccolti nelle denunce presentate ai militari, che ieri pomeriggio sono intervenuti per ammanettare l’uomo.