Sei in Archivio

Parma

Omicidio, arrestato e poi assolto: a Spinelli riconosciuti 57mila euro

19 gennaio 2012, 14:16

Omicidio, arrestato e poi assolto: a Spinelli riconosciuti 57mila euro

Georgia Azzali

Non fu lui l'assassino, secondo la legge.  Ma  Angelo Spinelli, accusato dell'omicidio di Karl Friedrich  Benzinger,  si  fece quasi un anno di custodia cautelare, tra carcere e arresti domiciliari. 

Un'ingiusta detenzione riconosciuta dalla Corte d'appello di Bologna che gli  ha assegnato  57.186 euro. Molti meno rispetto ai quasi 300mila richiesti dalla difesa di Spinelli,  anche se i giudici riconoscono, come si legge nell'ordinanza, «il danno  in parte insanabile arrecato». Il collegio della seconda sezione, presieduto da Alberto Pederiali,  mette  in rilievo anche la «maggior sofferenza derivante  dall'esecuzione della pena  nei confronti di persona incensurata».

L'articolo completo sulla gazzetta di Parma in edicola