Sei in Archivio

Spettacoli

"Estate fuori città": quindici rassegne per tutti i gusti

15 giugno 2012, 19:50

 Lucia Brighenti 

Sono tante le proposte di musica, teatro, laboratori e cultura per chi vuole trascorrere una «Estate Fuori Città». 
Il cartellone di eventi realizzato dalla Provincia di Parma unisce quest’anno 15 rassegne che condurranno il pubblico nei luoghi più affascinanti del parmense, dalla Bassa agli Appennini. 
«Anche quest’anno manteniamo il filo rosso che unisce luoghi, cultura, spettacoli, tradizione ed enogastronomia» ha affermato l’assessore provinciale alla cultura Giuseppe Romanini, ricordando che «Estate Fuori Città» si arricchisce di due nuove rassegne: «Notte di Note» e il «Granara Festival». «Notte di Note» offre sei concerti nel parco della Fondazione Magnani Rocca - ha spiegato da Gianluigi Giacomoni, della Fondazione Toscanini – con l’Orchestra Regionale dell’Emilia Romagna e alcuni personaggi di rilievo come Gino Paoli e Massimo Lopez. Il «Granara Festival», presso il Villaggio ecologico di Granara (a Valmozzola) coniugherà teatro ed ecologia e – come sottolineato da Stefano Guizzi dell’associazione Teatro Granara – accompagnerà gli spettacoli a laboratori tenuti dagli artisti. 
Il cartellone ritrova poi rassegne già affermate come il «Rootsway-Roots & Blues Festival», che apre la sua ottava edizione nel luogo dove è nato, a Coltaro di Sissa, proponendo band internazionali (tra cui gli Alligator Nail) coniugate con la cucina locale. 
È già iniziata «Musica in Castello», che quest’anno visita 17 luoghi d’arte della Bassa e festeggia la sua decima edizione con personaggi come Antonella Ruggiero e Alessandro Bergonzoni, promuovendo anche una raccolta fondi per la ricerca medica. Ai consueti appuntamenti con la musica di qualità, offerti dalla nona edizione del Festival Valcenoarte, si accompagneranno quest’anno escursioni nei più bei luoghi della Valceno; tra i graditi ritorni, quello del trombettista e compositore Markus Stockhausen. Il Festival di Torrechiara «Renata Tebaldi» festeggia la sua diciassettesima edizione, iniziando con la Camerata del Concertgebouw di Amsterdam per terminare in bellezza con Moni Ovadia e il suo Cabaret Yiddish. Tante serate danzanti saranno il cuore di Tacadanser, festival itinerante in tutta l’Emilia Romagna, mentre Valtaro Summer Events unirà tre diverse rassegne con laboratori di musica, operette e concerti. 
L’insolito binomio che unisce pagine di musica contemporanea all’antico suono del clavicembalo caratterizza il festival Procembalo, che porterà clavicembalisti di fama nella cornice naturale del Parco dei Cento laghi. Visite guidate alla riscoperta di luoghi storici e artistici, spettacoli e rievocazioni contraddistinguono la Notte delle Pievi. 
Due le iniziative a Salsomaggiore: Salso meets the Beatles, che trasformerà per un giorno la città termale in una piccola Liverpool, e Talk Show 18E20, serie di incontri con artisti e intellettuali. In settembre, la rassegna concertistica «L’Organo Ritrovato», in San Liborio a Colorno, concluderà il cartellone con organisti del calibro di Francis Chapelet. 
«Estate Fuori Città» è realizzata con il contributo di Regione Emilia Romagna, Parmalat e Banca Monte Parma. «La valorizzazione della cultura e la promozione del territorio sono impegni che Banca Monte porta avanti da sempre – ha tenuto a sottolineare Carlo Berselli direttore Generale dell’istituto di credito – Abbiamo scelto di sostenere Estate Fuori Città proprio perché coniuga questi due aspetti». 
I programmi completi delle rassegne possono essere consultati su www.eventi.parma.it (tel. 0521 931800). 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA